La Nuova Sardegna

Sassari

Animali selvatici

Alghero, poliziotti salvano un cucciolo di daino da tre cani randagi

Alghero, poliziotti salvano un cucciolo di daino da tre cani randagi

Il piccolo, nato da meno di 36 ore, aveva una spalla lussata e sarebbe stato sbranato. Gli agenti lo hanno portato al Centro Recuperi Animali di Bonassai

07 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Alghero Un cucciolo di daino nato da meno di 36 ore, accerchiato da tre cani, sul punto di essere sbranato, è stato salvato a Dragunara questa mattina, venerdì 7, dagli agenti delle Volanti del commissariato di Alghero.

I poliziotti, accortosi che il cucciolo era in difficoltà, sono intervenuti facendo scappare i cani, con il daino che è rimasto immobile. Poco lontano, nascosto dai cespugli, un daino di grossa taglia, presumibilmente la mamma del cucciolo, che impaurita è scappata via.

Accortisi che il cucciolo aveva difficoltà nei movimenti, gli agenti lo hanno portato al Centro Recuperi Animali di Bonassai. Lì il personale specializzato nella cura degli animali selvatici ha accertato che il piccolo era nato da meno di 36 ore e presentava una lussazione alla spalla. Senza il provvidenziale intervento degli agenti non sarebbe sopravvissuto.

In Primo Piano
L’emergenza

Campagne invase dai cinghiali: agricoltori sul piede di guerra

di Salvatore Santoni

Video

Viaggio nel laboratorio artigiano algherese delle tavole da surf richieste in tutto il mondo

Le nostre iniziative