La Nuova Sardegna

Sport

tennis A2 e B

Le due squadre della Torres Eurospin costrette alla resa

SASSARI. Giornata amara per il tennis sassarese. Le due squadre della Torres Eurospin impegnate nei campionati nazionali di A2 e serie B perdono entrambe. In Serie A2, in trasferta a Bari, i rossoblù...

26 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Giornata amara per il tennis sassarese. Le due squadre della Torres Eurospin impegnate nei campionati nazionali di A2 e serie B perdono entrambe.

In Serie A2, in trasferta a Bari, i rossoblù rimediano un perentorio 5-1. In formazione rimaneggiata per l'assenza degli stranieri. Steven Diez, Dominik Hrbaty e Mariano Delfino non erano presenti in terra di Puglia, i sassaresi hanno cercato di difendersi al meglio. Il punto della bandiera è stato portato da Gino Asara, 6-3; 61 al n. 1 pugliese Cristoforo. Niente da fare per Pinna contro il forte spagnolo Ferrer; doppio 6-0 e per Bianco opposto ad Angelini, 6-0; 6-1. Perde anche Rodella schierato da "quattro" contro Micunco 1-6; 1-6. I singolari finiscono 3-1 per i pugliesi e le speranze di un pareggio sono affidate ai doppi. Asara-Pinna ce la mettono tutta, vincono il primo set al tie break ma perdono i restanti due 6-3; 6-2.

Turno casalingo per i ragazzi della "B" impegnati contro il Tc Crema, squadra quest'ultima che si è rivelata molto ostica. Il pubblico sassarese, anche ieri numeroso, ha potuto apprezzare il talento di un ragazzino under 16, Filippo Mora con classifica 2.6, campione italiano under 14 di doppio nel 2012, che si è sbarazzato di Michele Fois, per il vero non in gran giornata, con un perentorio 6-0; 6-1. Perso il primo incontro, sul campo 2 uno straripante "Chicco" Pintus pareggiava il conto battendo facilmente Zanotti 6-2; 6-1. Chi non delude mai è invece il "vecchietto" Stefano Caria (3.1) che opposto al 2.5 Pagani, classe 1992, vince in 2 set 7-6; 6-2. Il numero uno locale Andrea Masala (2.7) cede di schianto al terzo set. Dopo aver vinto il primo 6-4; affronta il secondo set con poca verve cedendo per 6-2. Il terzo set è una passeggiata per l'esperto Remedi (2.4) che chiude con un indiscutibile 6-0. Si chiude con i doppi, giocati nel campo coperto per la pioggia arrivata all'ora di pranzo.Molto spettacolare il primo che ha visto la coppia di casa Federico Sgarella-Alessandro Panu incrociare le racchette contro Mora-Pagani. Due set terminati al tie break favorevoli agli ospiti. Con poca fortuna hanno provato a pareggiare le sorti finali dell’incontro, l’altra coppia schierata dal maestro Mauro Rodighiero: Masala-Pintus contro Remedi-Delfini vincono gli ospiti dopo un match davvero esaltante 7-5; 6-4.

In Primo Piano
La polemica

Pro vita e aborto, nell’isola è allarme per le nuove norme

di Andrea Sin
Le nostre iniziative