Marcia trionfale dello Stintino: affondata la Ferrini

La squadra del piccolo borgo domina e strappa applausi Imbattibilità e tanti gol, la capolista non si pone limiti

CAGLIARI. Non si ferma la marcia dello Stintino capolista che continua a dominare l’Eccellenza strappando applausi e risultati roboanti. La squadra di Udassi si è imposta con un perentorio quattro a zero sul difficile campo della Ferrini. É stata una partita a senso unico, decisa nella prima frazione di gioco quando la formazione ospite ha annichilito qualsivoglia velleità di resistenza del troppo incerto undici allenato da mister Giordano.

Lo Stintino capolista si presenta a Cagliari sicuro dei propri mezzi. Quattro vittorie in altrettante gare di campionato hanno reso l’undici sassarese conscio del proprio valore sia dal punto di vista tecnico che in ambito tattico. La Ferrini, dal canto suo, non è da meno. I ragazzi allenati da mister Giordano scendono in campo reduci da due vittorie nelle ultime due apparizioni. Dopo i balbettii iniziali, Podda e soci cominciano a trovarsi a meraviglia e gli ingranaggi girano senza alcun problema. La formazione di casa schiera il consueto 4-4-2, modulo per la verità un po’ più abbottonato del solito in quanto Argiolas parte da lontano e Podda viene lasciato al centro dell’attacco senza compagni di reparto vicini. Il giovane Cuccu parte da lontano e funge da cerniera tra centrocampo e reparto offensivo. In difesa spazio al tandem di centrali Fiori-Mancusi. Virgili parte dalla panchina. Risponde mister Udassi con 4-4-2 molto compatto. Il tecnico dei sassaresi non lascia nulla al caso. Doukar e Carboni sono le punte. Sul binario di destra, spicca il talento cristallino di Alessio Delrio, sicuramente il migliore in campo. Primo brivido della gara griffato Ferrini con un sinistro dal limite di Argiolas che mette i brividi al ben piazzato Sechi. La reazione dello Stintino è letale. Errore dei centrali di casa con il pallone che arriva tra i piedi di Doukar che non ha difficoltà ad insaccare il pallone dell’uno a zero. I padroni di casa abbozzano una reazione, ma è lo Stintino a pungere ancora una volta. Scocca il minuto numero trenta quando Delrio guadagna il fondo sul binario di destra e lascia partire un invitante cross per l’accorrente Doukar che firma la doppietta. Lo Stintino è un fiume in piena, la Ferrini fa fatica. Al 37’ Carboni colpisce il palo su calcio piazzato dal limite dell’area. Sul finale di frazione, Doukar si trasforma in uomo assist e serve una palla deliziosa a Delrio che suggella l’ottima prova mettendo dentro la rete del tre a zero.

Nella ripresa il copione non cambia. Subito Stintino pericoloso al 5’ con azione stile basket al limite dell’area cagliaritana. Carboni serve Doukar che a sua volta pesca Cherchi che da ottima posizione costringe Tronci al salvataggio di piede. Un minuto più tardi, Gianni chiama al tiro Carboni: il pallone finisce di poco altoi. La Ferrini prova a smorzare la pressione al 60’con il neo entrato Sitzia che costringe all’intervento spettacolare Sechi.

La rete del definitivo quattro a zero arriva alla mezzora della ripresa. Carboni viene steso in area di rigore e l’arbitro concede la massima punizione. Dal dischetto lo specialista Doukar non sbaglia.

Matteo Cabras

WsStaticBoxes WsStaticBoxes