Il Cagliari sfiora il colpaccio in casa del Sassuolo

Il gol di Giovanni Simeone

In vantaggio con Simeone al 77', raggiunto dieci minuti dopo da una punizione di Bourabia

REGGIO EMILIA. Un buon Cagliari ha rischiato di fare il colpaccio in apertura di campionato sul campo del Sassuolo. Il "Cholito" Simeone ha bagnato la sua nuova maglia numero 9 con un gol di testa quando alla fine del match mancavano 13 minuti. Ma il Sassuolo ha reagito e dieci minuti dopo ha riportato le sorti del match in parità con una punizione di Bourabia.

Peccato, perché i rossoblù, pur ancora in ritardo di preparazione e con una rosa da completare, hanno tenuto botta contro un avversario che gioca a memoria da anni e con un allenatore in panchina già nella passata stagione. Il neo tecnico del Cagliari, Eusebio Di Francesco, ha giocato però benissimo le sue carte, e alla fine il voto all'esordio stagionale per la sua squadra è sicuramente  ben oltre la sufficienza.

Il Sassuolo ha avuto un inizio spumeggiante. Per i primi 22 minuti in effetti il possesso palla degli emiliani è stato mostruoso, e sono fioccate anche le occasioni da gol. Ma Cragno ha fatto buona guardia e tutto il Cagliari, raccolto in un fazzoletto a difesa del pareggio, ha retto bene.

Poi pian piano i rossoblù sono usciti fuori. "Di Fra" ha scelto come annunciato alla vigilia Nandez come terzo d'attacco al fianco dei bomber rossoblù Simeone e Joao Pedro, e i tre non hanno certo lesinato impegno sia sul fronte offensivo che nei ripiegamenti. I rossoblù pian piano sono cresciuti e al 43' e poi poco prima del fischio finale del primo tempo per due volte il centravanti argentino del Cagliari è andato vicino al gol di testa.

Rete solo rimandata al 32' della ripresa quando Simeone ha finalizzato un'azione innescata da Nandez e conclusa da Joao Pedro con un cross morbido che l'argentino ha spinto in rete con un perfetto stacco di testa.  Il Sassuolo ha reagito e ha trovato il pareggio su punizione, causata da un fallo di Pisacane in posizione centrale a cinque metri dalla linea dell'area. Bourabia ha tirato fuori dal cilindro una conclusione angolata e sotto la traversa che il pur ottimo Cragno non è riuscito a neutralizzare.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan (30' st Muldur), Chiriches, Ferrari, Rogerio (17' st Kyriakopulos); Obiang (17' st Bourabia), Locatelli; Berardi, Djuricic (50' st Ayhan), Haraslin (17' st Defrel); Caputo. (56 Pegolo, 64 Turati, 2 Marlon, 16, Ricci, 23 Traore, 44 Ghion). All.: De Zerbi.

Cagliari (4-3-3): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan (1' st Pisacane), Lykogiannis, Caligara (17' st Zappa), Marin (30' st Sottil), Rog (30' st Oliva); Nandez, Simeone, Joao Pedro (43' st Tripaldelli). (31 Vicario, 1 Aresti, 14 Pinna, 19 Pisacane, 44 Carboni,, 35 Ladinetti, 93 Pajac, 30 Pavoletti). All.: Di Francesco.

Arbitro: Marinelli di Tivoli.

Reti: nel st 32' Simeone e 42' Bourabia.

Ammoniti Faragò, Nandez, Rog per gioco scorretto. Angoli: 7-3 per il Sassuolo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes