Devecchi out, Dinamo sul mercato

Stagione finita per il capitano: gli esami hanno evidenziato la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro

SASSARI. Tenerife non porta bene, anzi. Due partite, due crociati saltati, due giocatori importanti persi sostanzialmente per tutta la stagione. Il bilancio del doppio confronto con gli spagnoli del’Iberostar si fa durissimo per la Dinamo Banco di Sardegna, che dopo avere visto il play serbo Vasa Pusica infortunarsi gravemente, ieri ha di fatto salutato anche Jack Devecchi sino al termine della stagione.

Game over. Gli esami specialistici effettuati ieri sul ginocchio sinistro del capitano non hanno dato scampo: la brutta distorsione riportata mercoledì scorso durante la quinta gara di Champions League ha causato la rottura del legamento crociato. Il club biancoblù lo ha ufficializzato ieri pomeriggio, senza fornire ulteriori indicazioni, né per quanto riguarda l’intervento chirurgico, né sui tempi di recupero: ma in questi casi la trafila è più o meno sempre la stessa. Dal momento dell’operazione al rientro in campo trascorreranno sei mesi. Devecchi, che ad aprile compirà 36 anni, è a Sassari dal 2006 ed è il recordman assoluto di presenze in biancoblù, con oltre 600 gettoni nelle varie competizioni. Con la Dinamo è partito con una salvezza all’ultima giornata in serie A2 e ha scalato le vette del basket nazionale internazionale, giocando l’Eurolega, conquistando uno scudetto, due coppe Italia, due supercoppe, una Fiba Europe Cup. Un giocatore simbolo, un punto di riferimento fondamentale per compagni, staff e società, ma anche e soprattutto un giocatore: come dimostrato in avvio di questa stagione, nonostante il basso minutaggiodelle ultime stagioni, Devecchi in campo può ancora starci, eccome. Il suo contratto scade nel 2024 e c’è dunque da scommettere che la sua corsa in biancoblù non sia finita qui. Nel frattempo, in sua assenza, Marco Spissu è stato promosso capitano.

Due occhi sul mercato. La società è immediatamente corsa ai ripari per quanto riguarda gli allenamenti, aggregando alla prima squadra Massimo Chessa. Non è escluso a questo punto che l’esperto play-guardia sassarese non venga tesserato, anche nell’ottica della formula 6+6. In ogni caso al momento gli stranieri presenti nel roster sono soltanto 5: dopo l’addio di Justin Tillman, che ha chiesto e ottenuto la rescissione del contratto, il giemme Federico Pasquini è al lavoro per trovare il sostituto. Resta caldissima la pista che porta a Ethan Happ, centro americano classe 1996 alto 2,08, scuola Wisconsin, ex Cremona e attualmente in forza alla Fortitudo Bologna. Reduce da un doppio infortunio e attualmente fermo, Happ sarebbe arruolabile nel giro di un paio di settimane.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes