Calangianus, “manita” al San Teodoro

Partita da annali per i giallorossi che dopo aver fermato la capolista Tempio si aggiudicano un’altra sfida tutta gallurese

Calangianus5

San Teodoro0

CALANGIANUS: Gobbi, Patta (35’ st Chessa), Ricciu, Lollia, Giammalva, Ligios, Sechi (10’ st Melis), Torresi, Cissè (22’ Inzaina P.), Sambiagio (22’ st Asara), Tusacciu (35’ Magri). A disp.: Inzaina A., Desoldato, Serra, Cugini. All.: Luca Rusani.

SAN TEODORO: Diana, Carvone (33’ Bagnolo, 18’ st Castelluccio), Loddo A., Asole (33’ Daqui), Puggioni, Asara, Loddo G., Doddo, Raspitzu (18’ st, Putzu), Molino, Taras (18’ st Boi). A disp.: Casu, Bazzu F. e G; Braccu. All.: Paolo Degortes.

ARBITRO: Mele di Sassari.

RETI: 12’ Cissè, 23 Tusacciu; nel st 25’ Asara, 29’ Lollia, Inzaina Paolo su rigore.

NOTE: spettatori 150, angoli 4-1 per i giallorossi, ammoniti Bognolo, Molino, Ricciu.

CALANGIANUS

Con un sonoro 5-0 il Calangianus sfrutta i benefici al morale derivati dalla vittoria nel derby di Tempio e incamera altri tre punti con il malcapitato San Teodoro. Per gli uomini di Rusani partita ben giocata, con buona predisposizione tattica guidata da Torresi al vertice basso del centrocampo a impostare con tutta tranquillità. Avanti due uomini Secchi e Cissè, stavolta ben amalgamati, e che la difesa ospite non è riuscita a contenere. Sulla fascia sinistra il baby Ricciu, davvero in crescita, e capitan Tusacciu a duettare e metter palle al centro.

Al 3’ Cissè scalda i motori: non è tempestivo su respinta di Diana , al 4’ non è preciso e sfiora il palo, al 5’ Lollia, altro infaticabile, colpisce il palo. Al 12’ Torresi, molto positivo nella posizione arretrata, fa filtrare per Cissè che si incunea fra i difensori e finalmente segna l’1-0. Poco dopo bella manovra di Sambiagio e Cissè che meritava ben altro. Al 23’ Tusacciu parte da centrocampo e firma il 2-0 con un gran tiro, al 25’ ancora Tusacciu efficace con un bel tiro da fuori ed al 44’ Sechi, altro locale autore della sua più bella partita, coglie il secondo palo. Il San Teodoro è apparsa una squadra sotto ritmo, non c’è un tiro degno di nota verso Gobbi e tutto si limita a buone intenzioni. La difesa di casa con Patta, Gimmalva e Ligios in linea con Ricciu son insuperabili e il forte Molino, Raspitzu e Taras sono bloccati.

Nella ripresa i cambi di Degortes sembrano dare una certa vivacità agli ospiti ma i pericoli sono per Diana al 18’ con Torresi e una bella fuga di Cissè che meritava migliore conclusione. Al 25’ vetrina per il babj Fabio Asara, esterno destro dalle buone prospettive, trova il 3-0 dopo alcuni dribbling con un tiro dal limite che inganna Diana. Altra prova che puntare sugli elementi locali, se ci sono, ripaga. È il 3-0. Al 29’ il generoso Lollia su cross di Melis segna il 4-0 ed al 38 da rilevare che Castellucio di testa sciupa un ‘occasione propizia per i viola. Alla fine in campo Paolo Inzaina l’eroe del derbj, applausi scroscianti per lui. Li contraccambia al 33’ guadagnandosi il calcio di rigore che poi calcia e porta sul 5-0 il bottino dei giallorossi .

Pietro Zannoni

WsStaticBoxes WsStaticBoxes