Sarno e La Maddalena volano basso: «È ancora tanto lunga...»

SASSARI. Dopo cinque giornate è già partita la prima fuga nel girone Nord della C femminile di pallavolo. La protagonista è il Garibaldi La Maddalena che, grazie alla netta vittoria casalinga per 3-0...

SASSARI. Dopo cinque giornate è già partita la prima fuga nel girone Nord della C femminile di pallavolo. La protagonista è il Garibaldi La Maddalena che, grazie alla netta vittoria casalinga per 3-0 contro la Silvio Pellico Sassari, si è confermata capolista solitaria del raggruppamento, con quattro punti di vantaggio sulla coppia formata dal Serramanna, corsara in soli tre set contro la Porto Torres Volley, ed il Sanluri, che si è imposto solo al tie-break in casa del Sorso.

«Ma il cammino è ancora molto lungo – ammonisce il tecnico garibaldino Fabrizio Sarno – e la nostra è una squadra molto giovane, a parte due elementi è una under 18, quindi soggetta a dei black out improvvisi. Quindi sarà importante rimanere concentrati, e fare il massimo ad ogni gara. In più, anche vincere questa prima fase non assegna nessun vantaggio speciale, poiché le prime cinque del nostro girone passeranno con le prime cinque del girone Sud nella poule promozione, e solo la prima classificata di questa seconda fase andrà in B2. Quindi ci sarà anche da tenere un occhio a quello che accade lì, e questa settimana per esempio lo scontro al vertice fra l’Audax Quartucciu ed il Selargius 85, è stato rinviato».

Il tecnico Sarno è molto soddisfatto: «Stiamo giocando davvero una buona pallavolo, considerato anche che, a causa di infortuni e problemi vari, non abbiamo mai schierato la nostra formazione migliore. Stiamo facendo un gran lavoro sulle nostre giovani, con tanti allenamenti, e puntiamo a vincere il campionato regionale under 18, bissando il titolo sardo che abbiamo conquistato l’anno scorso in under 17. Poi certo, anche vincere la C ci interessa, e – promette– ci proveremo fino alla fine».

Fabio Fresu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes