Il Cus Cagliari vede Napoli e poi vince

Serie A2 femminile: la squadra del coach Xaxa resta salda in zona playoff

CAGLIARI. Con la Techfind Selargius ferma al palo per i quattro casi di positività nel gruppo squadra, a brillare è stato solo il Cus Cagliari.

Le universitarie hanno conquistato al PalaBarbuto di Napoli la seconda vittoria consecutiva. Il tabellone ha detto 69-64 per Ljubenovic e compagne, capaci di amministrare con maturità un match insidioso nonostante la precaria classifica di Capri. Oltre ai due punti, coach Federico Xaxa può tenersi stretto anche il rientro di capitan Erica Striulli, in campo a ben otto mesi di distanza dalla rottura del legamento crociato del ginocchio nello sfortunato playout contro Bolzano. «In campo non si è vista la solita energia, ma abbiamo compensato facendo molto bene in attacco, specie nei primi due quarti – le parole del coach –. La squadra ha offerto un'ottima prova in un periodo che ci vede impegnati a reinserire al meglio le infortunate di lungo corso». Ora la classifica diventa ancor più interessante per il Cus, che sale a quota 12 e si consolida in zona playoff.(ma.fa.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes