La Nuova Sardegna

Sport

domenica in campo dopo la pausa 

Il derbissimo fra Uri e Torres apre la serie D parte seconda

Il derbissimo fra Uri e Torres apre la serie D parte seconda

SASSARI. Le squadre sarde della serie D mordono il freno ma domenica, per la ripresa del campionato dopo un mese di stop, all’appello mancheranno diverse partite. Sono infatti state rinviate Latte...

21 gennaio 2022
3 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Le squadre sarde della serie D mordono il freno ma domenica, per la ripresa del campionato dopo un mese di stop, all’appello mancheranno diverse partite. Sono infatti state rinviate Latte Dolce-Arzachena ed Aprilia-Muravera, oltre a Giugliano-Cynthialbalonga, alle quali si aggiunge Monterotondo-Vis Artena. Questa la situazione nei team isolani.

Torres. Domenica i rossoblù saranno in campo per l’ultimo turno d’andata contro l’Atletico Uri in una trasferta a chilometro quasi zero. Si gioca a Usini (i 300 biglietti in vendita per i supporter sassaresi sono stati polverizzati) e per la Torres l’obiettivo è fisso sui 3 punti, ancora più d'obbligo dopo la mezza delusione di fine anno col pari casalingo nel recupero con la Vis Artena. E dopo questi 90' per nulla semplici l'appuntamento-chiave sul campo del capolista Giugliano. Probabile l’esordio del nuovo arrivato Alessandro Gurini, difensore del 2003. (sa.u.)

Atletico Uri. In pochi avrebbero scommesso che l’Atletico Uri avrebbe mai disputato un match di serie D contro la Torres. La squadra di Massimiliano Paba con le grandi riesce a dare il meglio e lo ha dimostrando infliggendo l’unica sconfitta alla capolista Giugliano. «La sfida contro la Torres per noi sarà di grande stimolo, una sfida importantissima sotto tutti i punti di vista: per la squadra, la società e la nostra tifoseria – dice il presidente Gianpiero Pilo». (f.c.)

Carbonia. Tre gare in trasferta in una settimana per il Carbonia. Si comincia domenica con la trasferta a Santa Maria Capua Vetere, con il Gladiator, per l’ultima giornata del girone di andata. Mercoledì il recupero ad Artena, la domenica successiva a Sassari la prima di ritorno con il Latte Dolce. «Stiamo recuperando gli infortunati – dice il presidente Stefano Canu – Kore, Agostinelli e Mastino, e tutti gli altri sono disponibili. Certo, non giochiamo da oltre un mese ed abbiamo avuto nuovi inserimenti, quindi non sappiamo quanto siamo rodati ma conto sul desiderio dei ragazzi di dare una svolta alla stagione». (c.f.)

Lanusei. Domenica con il Cassino farà l’esordio sulla panchina del Lanusei Oberdan Biagioni. La società si augura che a partire da lunedì 24 gennaio la federcalcio conceda una nuova finestra di mercato, la terza, perché deve assolutamente rinfoltire una rosa rimaneggiata dopo le partenze di Gualtieri, Ravanelli, Raimo, Darboe, Mastrone, Meladandri e Vari. Mister Biagioni vuole esordire con una vittoria. (a.b.)

Latte Dolce. Dopo più di un mese di astnenza dai 90' il Latte Dolce deve attendere ancora. Il campionato biancoceleste doveva ripartire con il derby casalingo con l'Arzachena, ma gli smeraldini alle prese con il Covid hanno dovuto dichiarare forfait. L'ultima gara giocata è datata 18 dicembre, nel derby perso con la Torres. Nel frattempo c’è stato l'addio del difensore Patacchiola, sostituito da Gianluca Gualtieri, dal Lanusei. (sa.u.)

Arzachena . L’Arzachena dovrà attendere ancora per debuttare in campionato nel 2022. Dopo il rinvio della gara esterna contro la Vis Artena (in programma ieri pomeriggio) è arrivato l’ufficialità del rinvio del match contro il Latte Dolce, in programma domenica al Vanni Sanna di Sassari, per le positività di alcuni componenti del gruppo squadra in casa smeraldina. L’Arzachena aveva chiuso il 2021 con una striscia di prestazioni convincenti he l’avevano portata in piena zona playoff.(p.m.)

Muravera. Francesco Loi, il mister del Muravera, per l’impegnativa trasferta in terra laziale contro l’Aprilia Racing quarta in classifica, avrebbe finalmente avuto a disposizione tutti i giocatori della rosa. Ma la partita non si giocherà, rinviata per via delle positività al Covid riscontrate nel gruppo squadra della società laziale. In dicembre il Muravera si è rinforzato con l’acquisto del centrocampista Andrea Demontis (classe ’95), arrivato dalla Sanremese, del difensore centrale Francesco Mileto (1995), giocatore di esperienza, ex Juve Stabia (serie B), Messina, Akragas (Lega pro), e del portiere Antonio Oliva (’2000), ex Fasano. (a.b.).



Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 12: 18,4 per cento

Le nostre iniziative