La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio

Cagliari, la vittoria sfuma al 95’: 1-1 a Bari

di Enrico Gaviano

	Il gol di Lapadula
Il gol di Lapadula

Segna Lapadula che poi si fa cacciare all’11’ della ripresa. Al terzo minuto di recupero il pari su rigore di Antenucci

18 febbraio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Bari La vittoria sfuma all’ultimo minuto di recupero. Il Cagliari ha accarezzato la possibilità del colpaccio  a Bari ma l’appuntamento con la vittoria in trasferta è ancora una volta rimandato. Peccato, perché la partita si era aperta subito con il gol di Lapadula. Un Cagliari schierato da Ranieri con un 4-4-2 in cui al fianco del bomber del Cagliari c’è  Mancosu, mentre il quarto di centrocampo è Luvumbo. Una gara perfetta su cui la prima crepa si è aperta con l’espulsione al 56’ di Lapadula, ingenuo a farsi appioppare il secondo giallo. Il Cagliari però ci crede, si difende, Ranieri porta la difesa a 5 e non si fa mai chiudere dagli avversari. Tutto bello sino al 3’dei 5 minuti di recupero, quando Makoumbou (che già aveva provocato il rigore di Modena) non controlla lo slancio e fa fallo su Maiello: rigore calciato al 95’ e pari per i pugliesi.

La cronaca. Cagliari in vantaggio dopo un minuto e mezzo: Mancosu crossa da destra e Lapadula anticipa tutti e di testa insacca l’1-0, decima perla stagionale. Il Bari prova a reagire, c’è quasi subito una punizione di Botta con la palla che però finisce sopra la traversa. Al 35’ c’è una nuova punizione per il Bari, che Esposito manda sbattere sulla barriera.

Il tempo si chiude con il Cagliari in vantaggio per 1-0 senza grossi pericoli per la porta di Radunovic, grazie allo schieramento raccolto e un po’ a sorpresa: un 4-4-2 dove Luvumbo è il quarto di centrocampo e Mancosu fa coppia con Esposito in avanti.

Il secondo tempo siapre subito con un break rossoblù: Makoumbou si invola verso la porta barese e spara dal limite, la palla deviata da Vicari finisce di poco a lato. Ma il Bari sembra rivitalizzato dal riposo e gioca con maggiore ritmo e convinzione. Ci prova al55’ Esposito che calcia tutto solo dal limite ma la palla finisce alle stelle. Al 56’ però grossi guai per il Cagliari: contrasto aereo fra Vicari e Lapadula che allarga il braccio e colpisce al viso l’avversario, secondo giallo per il bomber del Cagliari e ancora una volta espulsione per i rossoblù (la terza nelle ultime tre partite).

Scocca l’ora di gioco quando Benali, su azione di calcio d’angolo colpisce la sfera di testa spalle alla porta ma fallisce la mira. Al 65’ più interessante l’azione sul cross di Pucino che Cheddira colpisce bene di testa sfiorando la traversa. Il Cagliari difende il risultato sino al 3’ minuto di recupero quando Makoumbou ingenuamente colpisce Maiello. E’ rigore che Antenucci trasforma allo scadere per l’1-1 finale. Peccato.

BARI (4-3-1-2): Caprile; Pucino (73’Molina), Di Cesare, Vicari, Mazzotta; Benali, Maiello, Maita (73’ Dorval); Botta (79’ Morachioli); Esposito (62’ Antenucci), Cheddira (79’ Scheidler). A disposizione: Frattali, Matino, Zuzek, Ricci, Bellomo, Molina, Benedetti, Mallamo. All. Mignani.

CAGLIARI (4-4-2): Radunovic; Zappa (89’ Capradossi), Goldaniga, Dossena, Obert; Lella (66’ Kourfalidis), Rog (66’ Barreca), Makoumbou, Luvumbo (59’ Millico); Mancosu (59’ Prelec), Lapadula. A disposizione: Lolic, Aresti, Azzi, Delpupo. All. Ranieri.

ARBITRO: Massa di Imperia.

RETI: 2’ Lapadula, 95’ Antenucci.

NOTE: espulso al 56’ per doppia ammonizione Lapadula. Calci d’angolo 4-3 per il Bari.

In Primo Piano
Il delitto

Donna uccisa dal figlio a Sinnai, l’auto di famiglia negata dietro la coltellata fatale

di Andrea Massidda

Viabilità

Lavori pubblici, entro l'anno resterà solo uno dei 10 cantieri sulla 131 tra Macomer e Porto Torres

Le nostre iniziative