La Nuova Sardegna

Sport

Boxe

Federico Serra vince il Boxam 2023 ad Alicante

di Gianni Bazzoni

	Federico Serra con l'oro al collo insieme ai tecnici azzurri Gennaro Moffa e Riccardo D'Andrea
Federico Serra con l'oro al collo insieme ai tecnici azzurri Gennaro Moffa e Riccardo D'Andrea

Battuto il francese Billal, il pugile di Porto Torres è sulla buona strada per le Olimpiadi di Parigi

18 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Il colore dell’oro incontra il sorriso smagliante di Federico Serra che ieri pomeriggio sul ring spagnolo di Alicante è salito sul podio più alto dopo avere sconfitto ai punti (3-2 il verdetto dei giudici) uno degli avversari più ostici del panorama mondiale, il francese Bennama Billal. Unico azzurro in finale, il pugile di Porto Torres ha vinto meritatamente il torneo internazionale “Boxam 2023” mandando un segnalo chiaro anche in chiave preolimpica. Da qui a marzo, infatti, ci saranno opportunità importanti per cercare di conquistare il pass e coronare il sogno dell’atleta delle Fiamme Oro.

Quella di sabato pomeriggio è sicuramente una bella partenza e la conferma è anche nella soddisfazione dei tecnici della nazionale italiana Riccardo D’Andrea e Gennaro Moffa che ieri alla fine del match hanno coccolato il talento turritano nato nella palestra sassarese del maestro Domenico Mura.

Federico Serra era arrivato in finale dopo essersi liberato senza particolari problemi dell’ungherese Virban Gabor, mettendo in evidenza una crescita tecnica e una rinnovata convinzione sulle proprie potenzialità. Ma anche tanta maturità in più costruita con la sua esperienza sui ring internazionali. Così stavolta la sfida con il francese è stata tutta un’altra storia: match certamente in continuo equilibrio ma con segnali chiari, come nella seconda ripresa quando Billal ha accusato chiaramente un destro durissimo e una combinazione successiva a due mani di Serra.

E la boxe alla fine è così, ci sono momenti in cui ti restituisce qualcosa che ti ha tolto immeritatamente altre volte. E ti consegna la gioia della vittoria, seppure con una leggerissima prevalenza che però vale tanto. Vale l’oro. Federico Serra ha condotto quasi sempre il combattimento, ha accusato solo qualche momento di difficoltà nel terzo round subito superato da pronte ripartenze. E la medaglia d’oro che si aggiunge alle altre già in bacheca può essere il segnale della svolta.

Ci sono tanti sacrifici da fare e un lungo percorso da fare per centrare il traguardo delle Olimpiadi di Parigi 2024, (in marzo a Buto Arsizio il preolimpico) ma dopo il risultato in Spagna si può dire che Federico Serra è sulla buona strada. É una questione di dettagli, di piccoli particolari che però vanno curati con continuità, perché sono quelli che fanno la differenza. E alle Fiamme Oro sanno bene come preparare gli appuntamenti che contano. Al “Boxam 2023” Federico Serra ha gareggiato nella categoria dei 54 kg, mentre il suo peso ritenuto “ideale” per centrare il pass olimpico dovrebbe essere quello dei 51. C’è differenza , ma può regalare anche grandi soddisfazioni.

In Primo Piano
Il fatto

Europeade, vigilia di proteste: polizia e caos con i gruppi spagnoli

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative