La Nuova Sardegna

Sport

Calcio

L’Alessandria reintegra Ninni Corda nel ruolo di direttore tecnico

L’Alessandria reintegra Ninni Corda nel ruolo di direttore tecnico

L’allenatore nuorese era stato esonerato dalla vecchia proprietà, la nuova lo ha subito richiamato

20 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Ninni Corda oggi pomeriggio, lunedì 20, è stato ufficialmente reintegrato “nel ruolo e nelle funzioni di direttore tecnico” dall’Alessandria Calcio, che naviga in cattive acque nel girone a della serie C. Il 49enne nuorese era stato licenziato dal vecchio proprietario dei Grigi, Enea Benedetto, dopo aver ricevuto un avviso di garanzia dalla Procura di Brescia per un sospetto caso di usura, insieme ad altre 10 persone.

Corda nega ogni addebito e ha fornito agli inquirenti documenti che proverebbero la sua estraneità ai fatti, pur senza negare di aver prestato soldi a un amico calciatore.

Dopo 8 giorni e dopo il passaggio dell’Alessandria dalle mani di Benedetto a quella della nuova maggioranza rappresentata da Andrea Molinaro e Giulio Maione, ecco il comunicato stampa della società piemontese: «L’U.S. Alessandria Calcio 1912 Srl, comunica che in data odierna ed effetto immediato, è stato reintegrato nel ruolo e nelle funzioni il sig. Ninni Corda. Il Presidente Enea Benedetto, insieme alla nuova proprietà, valutato che sono venuti meno i motivi che avevano indotto all’esonero del sig. Corda, anche in virtù dell’ultimo risultato e della palese assenza di una guida dell’area tecnica, forte ed adeguata, in virtù anche di una posizione di classifica non certo consona al blasone dei Grigi, lo reintegra nel ruolo citato. Nel ringraziare il Sig. Ninni Corda per il lavoro svolto, ripone piena fiducia nell’operato dello stesso dirigente sardo e augurandogli buon lavoro, gli conferma piena ed incondizionata stima».
L’Alessandria nell’anticipo di sabato ha perso per 2-1 in casa con il Giana Erminio, con Ninni Corda in tribuna ad assistere al match a fianco dei nuovi dirigenti, e attualmente è terzultima in classifica, in piena zona retrocessione. Sempre oggi, la società ha annunciato il licenziamento del direttore sportivo Umberto Quistelli.  

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative