La Nuova Sardegna

Sport

Calcio

Impresa del Cagliari, battuta l’Atalanta grazie a un gol di Viola nel finale

di Enrico Gaviano
Impresa del Cagliari, battuta l’Atalanta grazie a un gol di Viola nel finale

I rossoblù vanno sotto (Scamacca), pareggio di Augello e poi la rete decisiva che fa esultare i tifosi. La salvezza è più vicina

07 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Incredibile Cagliari. Vince 2-1 contro la corazzata Atalanta e conquista tre punti importantissimi per la salvezza. Dopo un inizio da incubo in cui sembrava che l’avversario dovesse dominare la gara, tanto che era passato in vantaggio quasi subito con Scamacca.
Poi il grande cuore rossoblu è e,reso prepotentemente, prima è arrivato a tre minuti dalla fine del primo tempo il pari di Augello. Poi nella ripresa all’88’ il gol di testa di Viola che ha regalato un successo straordinario.
La cronaca Squillo degli ospiti al 5’ con un tiro di Ederson dal limite che va sopra la traversa. Il vantaggio dell’Atalanta arriva al 13’: traversone di Lookman e Scamacca insacca anticipando Scuffet.
Cagliari in affanno ma al 28’ c’è il tiro di Sulemana che un difensore manda in calcio d’angolo. Al 33’ c’è una protesta del Cagliari per un possibile fallo di Hateboer su Mina ma dopo il controllo Var l’arbitro non concede il rigore.
Il Cagliari pareggia al 42’ dopo aver messo il cuore nella sfida: Gaetano verticalizza per Shomurodov che difende un pallone contro tre avversari e serve Augello al centro dell’area , sinistro e gol dell’1-1.
La ripresa inizialmente sembra equilibrata. L’Atalanta va al tiro al 61’ ma la conclusione di Touré è centrale e facile preda di Scuffet. Il Cagliari replica con Gaetano la cui conclusione è deviata in angolo da Toloi.
All’85’ ci prova dal vertice dell’area Luvumbo ma para Carnesecchi. All’88’ il Cagliari passa in vantaggio con Viola che di testa devia in porta il cross da destra di Luvumbo. Un gol bellissimo che decide la partita e spinge il Cagliari a credere nella salvezza.

CAGLIARI (4-3-2-1): Scuffet, Nandez (79’ Zappa), Mina, Dossena, Augello (79’ Azzi); Sulemana, Deiola (86’ Wieteska), Makoumbou, Oristanio; Gaetano (79’ Viola); Shomurodov (66’ Luvumbo). A disp. Radunovic, Aresti, Hatzidiakos, Lapadula, Prati, Jankto, Wieteska, Obert, Mutandwa Kingstone, Di Pardo. All. Ranieri.
ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Toloi, Dijmsiti, Kolasinac; Hateboer (46’ Bakker, 86’ Ruggeri), De Roon, Ederson, Zappacosta (66’ Holm); Koopmeiners (55’ De Ketelaere); Scamacca (55’ Touré), Lookman. A disp. Musso, Rossi, Holm, Pasalic, Ruggeri, Adopo, Bomfanti, Miranchuk. All. Gasperini.
ARBITRO: Rapuano di Rimini.
RETI: 13’ Scamacca, 42’ Augello, 88’ Viola.

In Primo Piano
Allarme

Emergenza siccità, la Baronia come il Texas: asciutti anche i pozzi

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative