Castelsardo diventa il paese del Desiderio

Entra nel vivo il festival letterario “Un’isola in rete”

CASTELSARDO. Torna il Festival di promozione del libro e della lettura “Un'isola in rete”, giunto ormai alla sesta edizione. Il festival, organizzato dalla Città di Castelsardo e finanziato dalla regione autonoma della Sardegna e dalla Fondazione di Sardegna, si compone di oltre 50 eventi, la maggior parte dei quali nel borgo di Castelsardo. Altri eventi si sono svolti o si svolgeranno anche a Roma, Sassari, Sorso e Tempio Pausania. Il tema quest'anno è il Desiderio inteso come tratto costitutivo dell'uomo, come ciò che emerge dal racconto che l'uomo ha fatto e fa di se stesso, ieri come oggi, nel tempo dei social network. Il tema sarà trattato da vari punti di vista: affettivo, esistenziale, sociale, psicologico, politico e filosofico. Anche quest'anno verrà chiesto agli autori di raccontarsi in forma inedita e naturalmente in diretta su Facebook e Twitter.

“Un'isola in rete” cresce sotto diversi aspetti, oltre al numero degli eventi è notevolmente aumentato il coinvolgimento di partner, 43 tra comuni, scuole, associazioni e le collaborazioni con altri festival come “Ottobre in poesia” di Sassari ed “Éntula”. Tra i libri presentati le case editrici più rappresentate saranno Bompiani, con gli autori Mario Baudino, Pino Roveredo, Luca Donzelli, Davide Rondoni e La Nave di Teseo con autori del calibro di Viola Di Grado, Moni Ovadia, Michele Ainis e Vittorio Sgarbi. Il cartellone entrerà nel vivo sabato con la presentazione di “Maria di Isili” di Cristian Mannu, sabato 27, in una serata che vedrà insieme all'autore anche Antonio Grizzuti, opinionista per Huffingtonpost. Lunedì 29 al castello,il giornalista Giovanni Gelsomino presenterà “I ricordi non bussano”, romanzo d'amore scritto a 28 mani da un gruppo di detenuti della Casa di Reclusione di Tempio Pausania "Istituto P. Pittalis". Seguirà un reading/concerto dedicato a Billy Holiday, ideato dalla cantante Denise Fatma Gueye. Mercoledì 31 Antonio Cilli presenta il suo e-book “Editori liberi e glocal” insieme a Carlo Infante. L'incontro che avrà inizio alle 19 nella loggia del municipio proseguirà con una discussione peripatetica per le vie del centro storico. Il pubblico potrà seguire la discussione con delle radioline fornite al momento. Il giorno successivo Alessandro Zaccuri, presenterà il suo libro “Non è tutto da buttare” nel Centro di accoglienza di migranti Baja Sunajola. L’incontro è pensato in collaborazione con la società che gestisce il centro e con i ragazzi ospitati che si esibiranno in un concerto di musiche tradizionali. Tutto il programma del festival è sul sito www.unisolainrete.it.

Ci saranno anche due laboratori: il Laboratorio di Scrittura Creativa tenuto dal conduttore televisivo Stas' Gawronki, che si svolgerà a Castelsardo dal 31 agosto al 2 settembre, e in cui interverrà lo scrittore Alessandro Zaccuri; e il Laboratorio di Scrittura e fotografia sul reportage di viaggio che si terrà a Castelsardo dal 12 settembre al 14 settembre. tenuto da Ilaria Campodonico e Antonio Politano.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes