Sotto il Corrasi i formaggi di capra di Mannalita

OLIENA. Un tempo in Barbagia “sa mannalita” era la capra domestica che forniva il latte ai bambini che soffrivano di intolleranza a quello vaccino in particolare. Ed è proprio a questo animale che il...

OLIENA. Un tempo in Barbagia “sa mannalita” era la capra domestica che forniva il latte ai bambini che soffrivano di intolleranza a quello vaccino in particolare. Ed è proprio a questo animale che il nuorese Danilo Farina la sua piccola azienda posta ai piedi del Monte Corrasi, nelle campagne di Oliena, territorio in cui le capre vengono allevate da qualche millennio, chiamandola appunto Mannalita. Qui Farina produce formaggi e yogurt caprini di altissima qualità e innovazione, basandosi su un piccolo gregge che cura egli stesso. “Late e casu de crapa”, è scritto nell’home page del sito dell’azienda, dove è possibile farsi un quadro di tutta la produzione. La linea Capricci per esempio propone piccoli formaggi freschissimi al naturale o arricchiti da erbe o essenze sarde: da “chin apara” (erba cipollina), al pepe rosa, “chin nuche” (con noci) o “taffaranu” (zafferano). La confezione è molto elegante e contiene due pezzi. Poi c’è Mesa, una sorta di taleggio caprino molto gustoso, o il più classico Sòvana. Ottimo e gustoso anche lo yogurt, Su Joddu, come viene chiamato da queste parti, o la Frue. Mannalita ha già vinto numerosi riconoscimenti oltre i confini dell’isola in pochi anni di attività. Per contattare l’azienda: info@mannalita.it oppure 339 2885887.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes