Video e brani: tanta Sardegna nell'album di Mahmood

Un"frame" del video Talata girato al tempio di Antas

L'omaggio a "No potho reposare" e i clip girati alle dune di Piscinas e al tempio di Antas

SASSARI. C'è tanta Sardegna in Ghettolimpo, l'ultimo album di Mahmood, l'artista sardo-egiziano che ha trionfato nel 2019 a Sanremo con "Soldi". Album che è stato pubblicato l'11 giugno. Intanto il commovente omaggio a una delle canzoni isolane più famose "No potho reposare", che l'artista ha reinterpretato intitolandola T'amo.

Poi ci sono i videoclip di alcuni dei brani che fanno parte dell'album: Talata e Ghettolimpo. Il primo è stato infatti girato nel tempio di Antas, a Fluminimaggiore, struttura punico-romana che risale al V secolo avanti Cristo e al primo secolo dopo Cristo. Immagini suggestive, come quelle che fanno da sfondo a Ghettolimpo, realizzate invece nelle altissime dune di Piscinas, sempre nella stessa zona e che sono comprese nel comune di Arbus.

"La scelta fatta da Mamhmood e dalla produzione di Vevo _ ha ricordato con orgoglio il sindaco di Fluminimaggiore Marco Corrias _ non è stata casuale. A Mahmood il suggerimento del nostro direttore artistico Joe Piras e del nostro ufficio stampa guidato da Daniela Piu. Questo perché abbiamo creato dei rapporti importanti cvon il mondo artistico nazionale e internazionale grazie ad "Andaras", il nostro Festival del cinema di viaggio". (enrico gaviano)

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes