La Nuova Sardegna

Musica

La Pfm incanta con i brani di Fabrizio De Andrè

di Enrico Gaviano
La Pfm incanta con i brani di Fabrizio De Andrè

Grande successo al Massimo di Cagliari, si replica oggi, domani invece sarà il turno di Sassari

16 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Cagliari L’arpeggio inconfondibile con cui inizia “Bocca di rosa” ha dato l’avvio al concerto “Pfm canta De André - Anniversary” al teatro Massimo di Cagliari. Un’ora e 50 minuti di grande musica in cui il gruppo ha ripercorso quasi fedelmente la scaletta dei concerti dal vivo fatti con il cantante genovese del 1979. In più ci sono giusto un paio di altri pezzi della Buona Novella.

Franz Di Cioccio, leader, batterista e cantante della Pfm, mette tutta la sua energia nell’interpretazione personale dei pezzi del grande Faber, ma le sorprese non mancano davvero in questo spettacolo. A cominciare dalla “Canzone di Marinella”, in una versione particolarissima. E poi il gran finale, il bis concesso al pubblico in delirio alla fine de “Il Pescatore”, in cui la band celebra la sua storia.

Una menzione particolare, fra i nove sul palco, merita Flavio Premoli, virtuoso delle tastiere rientrato nel gruppo per l’occasione e che alla fisarmonica ha regalato attimi emozionanti nell’esecuzione de “Un giudice”. E il giovane Luca Zabbini, leader dei Barock Project, chitarra, tastiere e voce nella difficilissima Zirichiltagghia. Si replica oggi, ma in entrambe le date c’è già il sold out, alle 21 sempre al teatro Massimo di Cagliari e domani alle 21 al teatro Comunale di Sassari.

Elezioni regionali 2024

Video

Agricoltori e pastori, sale la tensione: chiedono di incontrare Giorgia Meloni e bloccano il traffico all'ingresso di Cagliari

Le nostre iniziative