La Nuova Sardegna

Turismo

Cantine aperte, i piccoli e grandi regni isolani del vino spalancano le porte nel weekend

di Enrico Gaviano
Cantine aperte, i piccoli e grandi regni isolani del vino spalancano le porte nel weekend

Saranno ben 15 le aziende isolane che aderiscono all’iniziativa che ogni anno raccoglie consensi fra gli enoturisti e i semplici appassionati

24 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Fine settimana con Cantine aperte in Sardegna con l’organizzazione del Movimento del turismo del vino in Sardegna. Saranno ben 15 le cantine isolane che aderiscono all’iniziativa che ogni anno raccoglie consensi fra gli enoturisti e i semplici appassionati. Le aziende partecipanti sono dislocate in tutto il territorio sardo e sicuramente sarà abbastanza semplice per chi è interessato raggiungere la cantina più vicina. Va ricordato che due di queste cantine aderiscono a “Cantine aperte” in entrambe le giornate in cui è articolata oggi e domani la manifestazione: Gibadda nelle campagne di Arbus, e Olianas a Gergei. Solo nella giornata di oggi si può scegliere invece fra sette cantine: in Gallura a Surrau alle porte di Arzachena, alle Tenute Olbios a Olbia e a Lì Duni a Badesi; a Nuraghe Crabioni nelle campagne di Sorso e alle Tenute Soletta a Codrongianos; nel Sinis da Contini a Cabras e infine nel Mandrolisai porte aperte alla Famiglia Demelas di Atzara. Infine domani altre sei opportunità per poter partecipare a Cantine Aperte: ad Alghero l’azienda Ledà d’Ittiri, in Gallura La Contralta a Loiri Porto San Paolo, in Marmilla Su’Entu a Sanluri e Lilliu a Ussaramanna e infine in Parteolla da Cantine Pala e da Audarya a Serdiana.

I programmi allestiti dalle cantine sono ricchi e variegati. Si parte dalle visite guidate alle vigne, alle degustazioni dei vini della cantina, e ancora alle proposte gastronomiche proposte dagli chef che serviranno anche a esaltare i profumi e i sapori delle bottiglie proposte in abbinamento. Non mancheranno in diversi case anche i momenti musicali, con esibizioni dal vivo di musicisti e band e con i dj set che consentiranno ai partecipanti di scatenarsi in pista. Ancora in alcuni casi ci sarà anche la proposta di escursioni per scoprire le bellezze paesaggistiche, i musei e i luoghi di interesse storico dei centri che ospitano le varie cantine. Soddisfazione per l’alta partecipazione delle aziende all’edizione 2024 di Cantine aperte è stata espressa da Valeria Pilloni, presidente della Sardegna del Movimento del turismo del vino. «Questo è un momento magico per il vino in Sardegna e in particolare per tutte le aziende che credono nell’accoglienza in cantina – dice Pilloni –. Cantine aperte rappresentano un momento importante dell’anno, ma ovviamente non ci fermiamo perché il Movimento sta lavorando su nuovi progetti che possano avvicinare i giovani e le loro famiglie al mondo del vino e già sta organizzando l’evento regionale Calici di stelle che quest’anno si svolgerà il 7 agosto nel parco di Santa Maria Sibiola a Serdiana». Valeria Pilloni, che è anche una delle proprietarie della Cantina Su’Entu di Sanluri, sottolinea inoltre che è stata «presentata recentemente la prima guida dell’enoturismo sardo nato dalla collaborazione del Movimento del turismo del vino con Lonely Planet. La guida è scaricabile gratuitamente dal sito lonelyplanet.it».

Questi gli orari di apertura e i riferimenti per le info delle 15 aziende che partecipano all’edizione 2024 di Cantine aperte. Oggi e domani: Gibadda Arbus: al mattino dalle 10.30 , al pomeriggio dalle 16, tel. 3662496039; Olianas a Gergei, info 3442369837. Oggi: Olbios (Olbia): info 0789.641003; Lì Duni Badesi: dalle 16, info 3884263825; Contini Cabras: dalle 9 alle 21, tel. 0783290806. Soletta Codrongianos info 079435067; Nuraghe Crabioni Sorso: dalle 12 alle 21 , info 3882587721; Surrau Arzachena, dalle 9alle 22, info 0789.82933; Demelas Atzara, tel. 3470993307. Domani. Cantina Lilliu Ussaramanna dalle 17 alle 22 info 3939787352; Cantine Pala Serdiana: dalle 10.30 alle 18.30 , info su palashop.it, tel. 070740284; Audarya Serdiana: dalle 17.30 alle 21.30 , tel. 3331868890; Ledà d’Ittiri Alghero info 3292528891; La Contralta Ennas info 3496806547; Su’Entu Sanluri e dalle 12 alle 20 info 0707050411 e visita@cantinesuentu.com
 

In Primo Piano
Audizioni

La sanità sarda affonda: in consiglio regionale il grido di dolore dei presidenti degli Ordini dei medici

Le nostre iniziative