Video



SCEGLI L'EDIZIONE
Crisi, ecco l'impatto sulle separazioni e sulla violenza domestica

Crisi, ecco l'impatto sulle separazioni e sulla violenza domestica

Secondo gli ultimi dati Nomesia, il 65% delle famiglie percepisce un reddito inadeguato a sostenere le spese per le necessita' di base, circa 1 su 4 ha avuto una riduzione del reddito nell'ultimo anno e 6 su 10 non riescono a mettere da parte dei soldi, o, comunque, l'importo è inferiore al passato. "Sempre più persone, nonostante il clima di rottura palese, rimangono insieme, non per salvare la famiglia, ma percé la crisi economica sta rendendo la scelta di separarsi ad appannaggio solo di chi ha soldi", spiega l'avvocata Valentina Ruggiero, esperta di diritto di famiglia. "Ho notato un netto peggioramento dei conflitti dall'estate 2022 in poi". E la crisi ha un impatto anche sulla violenza domestica, ricorda Antonella Veltri, presidente D.i.Re, Donne in rete contro la violenza. "Cominciamo a raccogliere testimonianze nei centri antiviolenza. Anche perché la donna, anello debole della catena, è la prima a perdere il lavoro".

Altri video di cronaca

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.