L’hotel “Baia di Conte” passa alla Tui Nordic

Il nuovo tour operator si rivolge a clienti inglesi, svedesi, danesi e finlandesi. Gestirà per sei stagioni l’imponente struttura ricettiva da 500 posti letto

ALGHERO. Al Baia di Conte si cambia registro: dalla prossima estate e per altre sei stagioni l'imponente struttura ricettiva che si affaccia sulla baia delle Ninfe sarà gestita dalla Tui Nordic, una vera e propria multinazionale delle vacanze che subentrerà alla Valtur.

Si tratta di un evento assolutamente positivo in quanto il tour operator, che opera con clientela proveniente dall'Inghilterra e dai Paesi scandinavi, ( Svezia, Danimarca, Finlandia), dispone di una consistente capacità di attrazione della clientela al punto da diventare leader nel Vecchio Continente per quanto riguarda le vacanze organizzate, i voli charter in buona sostanza. La Tui è presente da anni in Sardegna e in particolare nell'area nord occidentale con contratti nelle strutture ricettive della Riviera del Corallo, all'Isola Rossa e a Bosa. Ora la gestione diretta di un impianto ricettivo di oltre 500 posti letto quale è il Baia di Conte determinerà una maggiore presenza sul territorio e risulta che sarebbero stati confermati anche i contratti precedenti con gli albergatori locali.

Il Baia è attualmente di proprietà di un gruppo imprenditoriale italiano del Trentino che lo ha rilevato dalla holding franco libanese della Ifit Sogat ( che ne aveva la gestione ) appartenente alla Interfininvest International con sede in Lussemburgo. Proprietà che contiene oltre che il grande albergo anche 170 ettari circa di terreno adiacente, parte sulla costa e parte sul versante opposto della strada che conduce a Capo Caccia.

I numeri della Tui nell'area turistica nord Occidentale riferiscono di circa 15 mila arrivi per oltre 100 mila presenze stagionali. Una quota rilevante del mercato che potrebbe crescere visto l'interesse diretto nella gestione del Baia di Conte. La macchina organizzativa del tour operator nell'ambito locale per quanto riguarda la nuova acquisizione è già in moto. A Porto Conte sono già cominciati incontri, colloqui, anche per il reperimento del personale, e si intravede quindi l'avvio concreto della preparazione della stagione turistica 2014 che potrebbe decollare già dal periodo pasquale.

Tra l'altro la tipologia della vacanza con la Tui Nordic appare diversa da quella che gestiva precedentemente il Baia di Conte. Il turista avrebbe maggiore libertà di movimento, la formula del villaggio dove si resta chiusi per tutto il periodo di vacanza sarebbe superata, e questo aspetto costituisce anche un elemento importante per il territorio che potrebbe essere interessato, nella ristorazione e nei servizi per fare un esempio, da una maggiore frequentazione.

Secondo alcune indicazioni nella prospettiva a breve termine, a cominciare dal 2015, il tour operator internazionale intenderebbe trasformare l'impianto, anche con adeguamenti di tipo strutturale e nei servizi, in un riferimento di eccellenza, il Blue Resort, con riferimento specifico a una clientela di fascia alta. La novità del cambio di gestione del Baia di Conte costituisce un elemento bene augurante per la prossima stagione turistica dopo quella del 2013 che se non ha perso nei numeri delle presenze è stata comunque negativa per quanto riguarda i volumi finanziari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes