Nuova fumata nera per l’hotel Bellavista

È andata deserta anche la seconda asta di vendita dell’albergo di Fertilia. La Regione rifarà il bando

ALGHERO. Ancora nessun potenziale acquirente ha presentato un offerta per l’acquisto dell’hotel Bellavista di Fertilia. È andata deserta, infatti, anche la seconda asta predisposta dagli uffici demanio e patrimonio di Sassari dell’Assessorato regionale degli enti locali.

La scadenza del secondo incanto era prevista per lo scorso 10 gennaio, ma essendo andata deserta ora gli uffici regionali dovranno predisporre una nuova procedura di vendita le cui tempistiche al momento non sono state definite. Magari con la rivalutazione della perizia che ne ha determinato il valore per capire se questo è coerente con il mercato. Il valore inizialmente attribuito all’albergo e sue pertinenze ammontava a tre milioni milioni 435mila euro e nella seconda asta era sceso a poco più di due milioni e mezzo. Sarà difficile comunque che l’importo possa ulteriormente calare di molto considerate le dimensioni e la posizione dell’immobile.

La struttura è comunque in buono stato dal punta vista strutturale e con un potenziale elevato dato il contesto in cui è inserita. Quarantacinque camere da letto di cui trenta con vista mare, tre piani e 2mila metri quadri circa di superficie più altri mille di terreno adiacente. Davanti alla struttura inoltre, c’è anche un ampio parcheggio.

L’albergo, che necessita comunque di opere di ristrutturazione per riaprirlo alla clientela, ha funzionato fino a cinque anni fa, salvo poi essere occupato da famiglie di senza tetto e poi essere stato interessato da un incendio che ha distrutto il piano terra. C’è da augurarsi che la nuova procedura di vendita possa essere perfezionata entro i prossimi mesi in modo da evitare un ulteriore degrado della struttura che periodicamente continua ad essere visitata da vandali.

Sergio Ortu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes