Rete del gas, lavori al via tra le proteste

Si inizia in centro il 10. I commercianti: «Non è il cronoprogramma concordato»

ALGHERO. Tubature per oltre 132 metri lineari nel solo tratto di via Gilbert Ferret. Arriva in centro storico la rete del gas. I lavori di posa in opera dell’importante infrastruttura inizieranno lunedì 10 febbraio tra i patemi d’animo dei commercianti e settimane di trattative e incontri tra amministrazione, comitati, Ccn e imprese aggiudicatarie. Le vie interessate in questa prima parte dei lavori, che anticipa la stagione estiva, saranno: via Gilbert Ferret, nel tratto compreso tra via Carlo Alberto e via Cavour per una durata di quattro settimane, successivamente la via Cavour, nel tratto tra via Misericordia e via Manno. Per questo intervento di circa 300 metri di messa in opera di condotte, si renderanno necessarie altre quattro settimane. A seguire s’interverrà in via Santa Barbara, vicolo Bertolotti, via Ospedale. Un totale di 8 settimane per le due arterie principali, più le tempistiche necessarie per le vie secondarie. «Non è il cronoprogramma concordato durante gli incontri – spiega il presidente del centro commerciale naturale, Carlo Scarpa – L’impresa inizierà con dieci giorni di ritardo e con lavori programmati in vie non menzionate inizialmente dove operano ristoranti aperti tutto l’anno».

«Con questi presupposti a Pasqua saremo ancora in trincea e se piove i tempi si allungheranno del doppio», commentano alcuni ristoratori. «Qual è il senso degli incontri congiunti se poi non vengono prese in considerazione le richieste fatte dalle parti in causa? – si chiedono i commercianti – Abbanoa è stata invitata a lavorare congiuntamente per non intervenire due volte nelle stesse vie in tempi differenti ma non viene menzionata tra le ditte preposte agli scavi, come mai?».

I disagi preoccupano non poco il quartiere. L’amministrazione assicura che le opere non prevedono presenze contestuali di altre imprese, tenuto conto che lungo queste strade non sono programmati scavi per manutenzioni straordinarie di altro tipo. È stata chiesta inoltre all’impresa aggiudicataria la massima celerità e attenzione nell’esecuzione, in modo da limitare disagi durante la giornata ai residenti e alle attività commerciali. «Il metano rappresenta un risparmio significativo per i residenti del centro – commentano dal comitato di quartiere – tuttavia ci auguriamo che questi lavori costituiscano un’occasione e non un danno per le vie della città vecchia. Ciò che monitoreremo con attenzione sarà infatti la qualità del ripristino delle pavimentazioni, in particolare gli acciottolati e le ginquetes che dovranno conservare le loro caratteristiche come materiali e tecniche di posa», puntualizzano i dirigenti del comitato.

Erika Pirina

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes