Agricoltore brucia le stoppie aeroporto invaso dal fumo

VLGHERO. L’aeroporto e l’abitato di Fertilia sono state avvolte ieri da un’enorme cappa di fumo. Nessun incendio doloso, però, anzi tutto regolare secondo le disposizioni regionali in tema di...

VLGHERO. L’aeroporto e l’abitato di Fertilia sono state avvolte ieri da un’enorme cappa di fumo. Nessun incendio doloso, però, anzi tutto regolare secondo le disposizioni regionali in tema di incendi. Si trattava di un proprietario di un terreno che stava bruciando della vegetazione secca.

Sino al 13 ottobre era necessaria l'autorizzazione della Forestale, ma in questo periodo l’attività è libera, tenendo sempre conto delle norme di sicurezza. E proprio per motivi di sicurezza, ieri mattina, il fuoco in zona Arenosu è stato spento dai vigili del fuoco perché avrebbe potuto creare seri problemi agli aerei in arrivo e in partenza dal vicino aeroporto. Problemi anche per Fertilia, con il fumo che ha investito in pieno la frazione, tenendola sotto scacco con il suo forte odore acre. In questo periodo, hanno fatto sapere dagli uffici della Forestale, in quasi tutte le campagne i contadini possono bruciare la vegetazione secca senza particolari autorizzazioni. Questo non significa che uno possa fare ciò che vuole, oltre la sicurezza si dovrebbe fare ricorso al buonsenso evitando di bruciare grosse quantità di stoppie. (n.n.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes