alghero
cronaca

Nasce “Zwap”, la rete made in Alghero

Due ventenni lanciano la sfida ai più diffusi network per contatti professionali


20 novembre 2020


ALGHERO. Sfidare dall’Italia (e in particolare dalla Sardegna) i più diffusi social network al mondo incentrati sulla creazione e lo sviluppo di contatti professionali. O almeno affrontarli sfruttando il loro punto debole: la mancanza di reali interazioni umane tra gli utenti. È l’ambizioso obiettivo di Federico Pedron e Lorenzo Vacca, due algheresi under 25 che insieme ad altri due coetanei si apprestano a lanciare online la piattaforma “Zwap”, «in grado di unire crescita personale e professionale attraverso conversazioni settimanali produttive». Un progetto basato su tre dati fondamentali: il 70 per cento delle posizioni lavorative non è reso pubblico; l’80 per cento delle nuove assunzioni si genera tramite contatti personali o professionali; le probabilità di trovare occupazione su una piattaforma specializzata e tramite referenze aumenta di 9 volte rispetto alla ricerca tradizionale.

Zwap è il risultato dell’esperienza dei suoi ideatori durante la pandemia: chi in Spagna chi in Inghilterra e in Italia hanno cercato di reagire all’isolamento con una prossimità virtuale: tra loro e tra i loro network. Infatti, per rispondere a un mercato del lavoro difficile per via della crisi internazionale causata dal Covid, ognuno dei founder ha messo a disposizione la propria rete per consentire agli altri di accedere a spunti approfondimento e crescita nuovi. La seconda ondata pandemica ha dato l’ultima spinta alla realizzazione del progetto. «Ma Zwap – precisa Lorenzo Vacca – non è esclusivamente una piattaforma professionale: noi consentiamo di organizzare delle call affini agli interessi e obiettivi dei partecipanti, proprio per andare oltre la professione. Se vuoi incontrare talenti, confrontare le tue idee, parlare di un argomento specifico con qualcuno che fa una professione completamente diversa dalla tua, puoi farlo. Vogliamo che Zwap sia un punto di incontro tra consulenti, giornalisti, attori, sceneggiatori, investment bankers e molti altri, per incoraggiare il dialogo e le connessioni dirette su argomenti come ecosostenibilità, cambiamento climatico, freedom of speech e si eventualmente anche idee professionali». (a.m.)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.