Desirè Manca: «Sui vaccini ho detto la verità»

La consigliera regionale del M5s replica al presidente della Commissione comunale Sanità Mulas

ALGHERO. Dopo le polemiche sollevate per le priorità sui vaccini, la consigliera regionale del M5s Desirè Manca replica al presidente della Commissione comunale sulla Sanità Christian Mulas, che l’accusava di fomentare una guerra di campanile.

«Prima di rilasciare dichiarazioni di un certo tenore – dice la consigliera regionale del M5s Desirè Manca, lasciando intendere di essere molto infastidita – Mulas dovrebbe imparare quantomeno a comprendere l'italiano. La sottoscritta, infatti, non ha agito per fomentare alcuna guerra di campanile, ma si è soltanto limitata a denunciare un fatto, a mio parere gravissimo, che riguarda le somministrazioni dei vaccini nel territorio del Nord Sardegna. Non si capisce, infatti, per quale motivo sia stata data la priorità ai volontari del 118 di Alghero e non a quelli di Sassari, che è comunque la città dell'intera regione sarda più colpita dalla pandemia, quella che ha pagato e sta continuando a pagare il prezzo più alto. La mia denuncia – continua inoltre Desirè Manca – non è affatto tesa a creare divisioni tra due città che amo, ma a sottolineare che le scelte compiute sulle vaccinazioni stanno seguendo logiche incomprensibili che non tengono conto dei dati epidemiologici»


E ancora: «Io ho soltanto rappresentato – continua la consigliera regionale del M5s Desirè Manca – fedelmente la realtà dei fatti. Non è assolutamente vero che i volontari del 118 di Sassari sono stati vaccinati ad Alghero, perché il vaccino finora è stato somministrato soltanto ad alcuni volontari di Alghero e ad altri colleghi residenti nei centri minori della Provincia. Suggerisco pertanto di informarsi adeguatamente prima di attaccare».


 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes