Raccolta differenziata, cifre record

Raggiunta la quota del 72,5%, fondamentali isole ecologiche e “porta a porta”

ALGHERO. La differenziata in città vola al 72,5 % e raggiunge una quota record per la Riviera del Corallo. Ad annunciare il traguardo è l'assessore comunale all'ecologia Andrea Montis che non nasconde la propria soddisfazione: «Un risultato importante – commenta l'assessore – che premia in primo luogo la costanza dei cittadini nel differenziare; a questo si aggiungono gli accorgimenti che sono stati attuati in diverse fasi che stanno producendo i risultati attesi».

Tra questi, evidenziano dagli uffici ecologia, l'eliminazione dei cassonetti nella zona di Carrabuffas, sostituiti con il servizio porta a porta. Inoltre, l'eliminazione dei cassonetti in viale Europa sostituiti con l'isola ecologica itinerante, la chiusura con chiave dell'isola ecologica Sant'Anna (a breve anche le restanti), le attività ripetute e costanti di controllo, con apertura buste abbandonate e relativa attività sanzionatoria a cura della polizia locale e dei barracelli, unitamente all'impresa incaricata e al personale del settore ambiente. «Ho sempre ritenuto buona, condividendola – ha concluso l'assessore Andrea Montis – la scelta della precedente amministrazione Bruno di istituire il porta a porta e proprio per questo abbiamo lavorato per rinforzarlo e apportare tutti quegli accorgimenti che hanno permesso di migliorarne i risultati. Risultati da condividere, quindi, con tutti, senza tralasciare tutti i dipendenti del settore, a cui va un ringraziamento speciale».

Intanto, il settore Ambiente del Comune, da qualche settimana, è impegnato a seguire e coordinare le operazioni di rimozione della posidonia dalla spiaggia del Lido San Giovanni. Una volta portati via dalla spiaggia, i cumuli divengono poi stoccati in un terreno comunale situato a Maria Pia, tra il palazzo dei congressi e l'ex villa Segni. Sulle spiagge algheresi è in corso anche la pulizia manuale da plastiche e rifiuti vari.(n.n.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes