alghero
cronaca

Scoperta casualmente agli inizi del ’900 è stata donata alla città dalla Sella&Mosca

ALGHERO - Anghelu Ruju è la necropoli più vasta della Sardegna prenuragica, grazie anche alle 38 domus de janas racchiuse nel suo perimetro. Un sito archeologico di assoluto pregio, situato nei...


16 aprile 2021


ALGHERO - Anghelu Ruju è la necropoli più vasta della Sardegna prenuragica, grazie anche alle 38 domus de janas racchiuse nel suo perimetro. Un sito archeologico di assoluto pregio, situato nei pressi dell’aeroporto e dell’e tenute di Sella&Mosca, che fu scoperto casualmente nel 1903 durante gli scavi per la costruzione di una casa colonica.

Il nome dato alla necropoli è quello del proprietario della tenuta in cui furono scoperte, Angelo Ruju che, tradotto in sardo, è diventato Anghelu Ruju. Di proprietà della Sella & Mosca, nel 1977 era stata donata, dalla famosa azienda vitivinicola, al demanio regionale per essere trasferita successivamente al Comune di Alghero. La stessa Sella & Mosca ha dedicato alla necropoli una delle sue eccellenze, l'Anghelu Ruju appunto, un vino liquoroso ottenuto con uve cannonau passite al sole. (n.n.)



Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.