Biglietti Arst “vietati” all’ora di pranzo

Gli utenti: «Al capolinea di via Catalogna è impossibile comprarli»

ALGHERO. Polemiche e proteste in città sul sistema di emissione dei biglietti per i pullman di linea dell'Arst. A una certa ora, quando la biglietteria è chiusa così come la tabaccheria vicino al capolinea di via Catalogna, chiunque debba prendere un pullman non può perché sprovvisto di biglietto.

A denunciare la vicenda è Tonino Alfonso, immobiliarista e artista algherese, che nei giorni scorsi si è recato al capolinea, verso l'ora di pranzo, per prendere il pullman per Sassari. «Ho trovato biglietteria e tabaccheria chiusi, così ho chiesto informazioni all'autista, il quale mi ha risposto che avrei dovuti munirmi per tempo di biglietto, volendo anche attraverso internet. Assurdo che nel 2021 in una località turistica ci si trovi davanti a queste situazioni che possono essere risolte con un po' di buon senso. L'autista non fa biglietti a bordo e, purtroppo, non mi ha potuto far salire. In quel momento, il punto più vicino per poter acquistare il biglietto era la stazione dei treni alla Pietraia. La cosa mi ha offeso perché ho chiesto gentilmente di salire sul pullman anche perché avevo degli appuntamenti a Sassari. Non c'è stato verso».

Tonino Alfonso, turbato dalla vicenda, si è detto dispiaciuto per l'accaduto e lancia un appello ai dirigenti dell'Arst affinché risolvano questo disservizio con una biglietteria automatica al capolinea, oppure, come una volta, dare la possibilità all'autista di poter vendere i biglietti a bordo. (n.n.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes