Un solarium e un pontile sulle rocce di Calabona

Una struttura amovibile per le imbarcazioni di piccola e media stazza che potranno solo sostare

ALGHERO. Solarium da 1400 mq e un pontile da 48 metri per dare un nuovo volto al litorale roccioso in zona Calabona. Un progetto di altissima qualità, fruibile da chiunque, che prevede anche servizi come bar, spogliatoi e docce. Una struttura green dove non è previsto alcun gettito di cemento.

A realizzarlo è la Bagni del Corallo rappresentata da Valentina Russo, una società che si è sempre occupata di turismo e conosce bene le esigenze della clientela. A realizzare il progetto è stato lo studio ArTek dell'ingegner Sergio Murgia, lo stesso che al Lido sta curando la realizzazione del nuovo Rafel. La struttura (tutta rigorosamente in legno che va ad appoggiarsi sullo scoglio così come il pontile galleggiante) sarà completamente attrezzata per i disabili che potranno spostarsi da una parte all'altra senza impedimenti. Non solo, ma unica in Sardegna, la struttura che sorgerà al Calabona darà la possibilità ai disabili di essere portati in acqua attraverso una sorta di ascensore. Il pontile sarà utilizzato da imbarcazioni di stazza piccola-media, le quali potranno solo sostare. Un servizio di qualità in una zona, come quella di Calabona, che sta acquisendo sempre più valore grazie anche alla presenza di strutture ricettive di qualità (nelle vicinanze di sono gli unici due hotel a cinque stelle di Alghero, Las Tronas e Carlos V ) e immobili di prestigio realizzati da MP Finance pochi anni fa che si trovano alle spalle della piattaforma gestita dalla società Bagni del Corallo. La struttura è amovibile e ha ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie dal demanio regionale e dalla Capitaneria di porto. Un progetto escluso dal Piano di utilizzo dei litorali, in quanto situato su un litorale roccioso. (n.n.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes