alghero
cronaca

Il Museo dell’esodo pronto all’apertura

Sabato prossimo l’inaugurazione affiancata da una tavola rotonda


05 giugno 2021


ALGHERO. Verrà inaugurato sabato prossimo 12 giugno alle ore 10.30, l’Ecomuseo Egea di Fertilia intitolato ad Egea Haffner, la “bambina con la valigia e l’ombrello" immortalata nella fotografia simbolo dell’esodo giuliano-dalmata, figlia di un infoibato, che è stata ospite d’onore lo scorso anno in occasione della posa della prima pietra nel terreno delle ex officine Egas.

L’Ecomuseo Egea farà conoscere a tutti una pagina della storia d'Italia tra le meno conosciute. Accompagnerà i visitatori in un percorso emozionante, riscoprendo quanto sia accaduto a delle persone normali, come pescatori, operai, impiegati, ma soprattutto farà emergere la forza interiore e la dignità di chi, all'indomani di questa sciagura, ha saputo ripartire e ricostruire con fatica, ma anche con dignità e con rispetto, la propria vita partendo da nulla. Fertilia diventa emblema di mille altre località in tutto il mondo, nelle quali gli esuli giuliano - dalmati sono stati protagonisti, diventando simbolo di coraggio e dignità.

Dopo la cerimonia di inaugurazione, dalle ore 16, presso la palestra delle scuole medie della borgata giuliana, si terrà un incontro nel quale si commemoreranno i 107 anni dalla nascita di don Francesco Dapiran, guida della comunità giuliano-dalmata di Fertilia e verrà presentato inoltre il libro “Rotta 230° - Fertilia e i suoi protagonisti” con una tavola rotonda moderata dal giornalista Pasquale Chessa. (n.n.)



Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.