Prenotazioni impossibili al laboratorio delle analisi

Problematico contattare l’Ospedale civile per telefono, utenti su tutte le furie In via degli Orti l’ufficio ticket è chiuso da cinque anni e si fa la fila due volte

ALGHERO. Disagi per le prenotazioni telefoniche al laboratorio analisi dell'ospedale civile, ma anche per chi deve fare visite al palazzo della sanità e deve pagare il ticket. Due situazioni differenti che, negli ultimi giorni, sono tornate alla ribalta con alcune segnalazioni di cittadini algheresi e altri residenti in altri paesi ricadenti all'interno del distretto sanitario di Alghero.

Per quanto riguarda il laboratorio analisi un utente algherese, Leonardo Serra, segnala di aver provato inutilmente per due giorni consecutivi di mettersi in contatto per una prenotazione: «Dopo quattro squilli cade la linea. Due giorni consecutivi dalle 11 alle 13, ho provato con insistenza, ma nessuna risposta. Un disagio gravissimo - ha evidenziato - perché ho dovuto chiedere a mio cognato di accompagnarmi all'ospedale civile per cercare di prenotare di persona. Arrivato al laboratorio analisi, dove ci sono persone competenti, disponibili, comprensive, mi sono sentito rispondere, da uno in particolare, del quale non ricordo nemmeno la fisionomia, che rispondere al telefono per le prenotazioni è come un “Gratta e Vinci”, devi essere fortunato. Comprendo la battuta, ma sino ad un certo punto. Un cittadino che paga le tasse, non è un Gratta e Vinci. Al centralino ci deve essere sempre qualcuno che risponde». Il signor Leonardo, e come lui altri utenti, non sempre hanno la possibilità di recarsi di persona: «ho deciso di andare e mi hanno detto che sono a corto di personale e fanno quello che possono. Capisco gli operatori, ma chi di competenza deve risolvere la situazione. Ho anche insistito col centralino dell'ospedale, ma dopo un quarto d'ora, è caduta la linea".

Tra i disservizi lamentati dagli utenti c'è nuovamente la questione ticket per chi va al palazzo della sanità in via degli Orti. Lo sportello è ormai chiuso da quasi cinque anni e costringe gli utenti a spostamenti tra gli ospedali e il poliambulatorio per poter pagare il ticket. «Fortunatamente – dicono alcuni utenti – c'è la comprensione da parte di medici e infermieri che hanno garantito ugualmente la visita, chiedendo di inviare la ricevuta di pagamento ticket tramite mail». Ma anche qua il problema si presenta soprattutto con le persone anziane che vengono dai paesi dell'hinterland e non hanno la possibilità di inviare mail. Per gli utenti di via degli Orti una delle soluzioni più vicine è un bar, distante qualche centinaio di metri, dove è possibile pagare il ticket con una commissione aggiuntiva di due euro. «Tutto questo è assurdo – concludono – speriamo che si trovi una soluzione perché pensiamo anche ad altre persone anziane come noi che vivono in paesi che si trovano ad oltre 30 chilometri da Alghero e, soprattutto in estate con il caldo soffocante, a questo aggiungiamo il problema Covid, non possiamo fare una fila per il ticket da una parte, poi la fila sotto il sole dall'altra per una visita».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes