«Ospedale allo sbando senza posti e personale»

Denuncia di Piu consigliere regionale dei Progressisti sulle carenze della sanità Ieri il sopralluogo al Civile del sindaco Conoci con Pais e il ds Gioacchino Greco 

ALGHERO . Serve un intervento urgente della Regione per risolvere le gravi carenze della sanità algherese. A chiederlo è il consigliere regionale dei Progressisti, Antonio Piu che in una nota elenca una serie di problemi dell'ospedale civile che non riguardano solo il reparto di Medicina a quanto pare: carenza di personale, carichi di lavoro estenuanti, turni di riposo previsti dalle normative saltati, posti letto ridotti al minimo con la conseguenza naturale della difficoltà, nonostante l'impegno quotidiano di medici e operatori sanitari, di garantire assistenza ottimale ai pazienti.

Secondo Piu «la situazione dell'ospedale civile di Alghero, in particolare dell'Unità Operativa di Medicina, rispecchia quella di tutto il sistema sanitario regionale in grave difficoltà. In questo caso specifico, le soluzioni temporanee scelte da chi governa la Regione, cioè gli spostamenti di medici dalle strutture di Sassari e Ittiri, aumenta le difficoltà in tutti gli ospedali del territorio». La nota del rappresentante regionale prosegue poi sottolineando che «a nulla sono servite le segnalazioni di cittadine e cittadini, di autorevoli rappresentati delle istituzioni locali, delle associazioni di pazienti e dei sindacati: le soluzioni estemporanee messe in campo hanno sinora provocato esclusivamente conseguenze negative sull'erogazione dei livelli minimi assistenziali in diverse strutture».

Antonio Piu aggiunge che «se alla situazione di Medicina aggiungiamo quella di Chirurgia nello stesso ospedale civile, con l'organico assolutamente sottodimensionato rispetto alle esigenze che provoca, al verificarsi di urgenze chirurgiche, la mancata assistenza dei pazienti ricoverati o la difficoltà di sopperire alle esigenze provenienti dal pronto soccorso o da altri reparti, si capisce meglio quanto la situazione sia grave».

Antonio Piu che sull'argomento ha presentato un'interrogazione in Regione insieme ai colleghi Progressisti Massimo Zedda. Gianfranco Satta, Agus, Caddeo, Loi e Orrù, chiede l'intervento urgente da parte della Regione: «vogliamo sapere dal presidente Solinas e dall'assessore Nieddu, quali atti e soluzioni organizzative intendano adottare per porre rimedio in tempi brevissimi alla grave carenza di organico che impedisce agli operatori sanitari che prestano la loro attività nell'ospedale civile, e in generale nei presidi sanitari di Alghero, di svolgere il proprio lavoro in serenità, e nelle condizioni più idonee per rispondere in maniera più efficace ai bisogni di tutti i cittadini e quali azioni intendano mettere in atto per garantire la piena funzionalità delle Unità operative di Medicina e di Chirurgia dell'Ospedale civile di Alghero al fine di assicurare l'erogazione dei servizi essenziali atti a garantire il diritto alla salute».

Intanto, proprio ieri mattina, la struttura ospedaliera del civile è stata oggetto di sopralluogo da parte del presidente del consiglio regionale Michele Pais, del sindaco di Alghero, Mario Conoci, del presidente della commissione comunale sulla sanità Christian Mulas e del direttore sanitario Gioacchino Greco.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes