«Una città senza sport e la giunta non si muove»

L’opposizione attacca la maggioranza e il sindaco sulla situazione degli impianti «Il Mariotti ora è un parcheggio e i cantieri delle due piscine sono ferme da anni»

ALGHERO. La polemica sul mancato del finanziamento del progetto presentato dal Comune per il bando ministeriale “Sport e periferie”, per il quale l’amministrazione comunale sperava di ottenere 700mila euro da destinare alla riqualificazione del campo sportivo del Carmine, vive una seconda puntata politica con l’opposizione che attacca il sindaco Conoci e la sua giunta per «una politica sportiva inesistente».

Il primo cittadino aveva già replicato dicendo che comunque il progetto del Comune è entrato in graduatoria e il bando verrà rifinanziato, ma il centrosinistra con una nota precisa la sua posizione: «La sensazione palpabile è che la giunta Conoci non abbia proprio alcun interesse per lo sport e per la realizzazione delle opere pubbliche ad esso connesse» scrivono i consiglieri Gabriella Esposito, Mario Bruno, Pietro Sartore, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo e Beniamino Pirisi. «Il campo sportivo Mariotti oramai da tempo è stato adibito a parcheggio, il campo di Fertilia versa in completo abbandono, la piscina comunale scoperta è chiusa da tre estati, in attesa che la maggioranza di centrodestra si decida a intervenire per ristrutturarla e riaprirla – prosegue il documento –. I lavori della piscina coperta sono fermi da oltre un anno e, nella speranza che gli algheresi non si accorgano, nessun assessore (né quello allo sport, né quello alle opere pubbliche) ne parla neppure più. Non esiste un playground, dopo che, nella scorsa consiliatura, alcuni esponenti dell’attuale giunta, per ricercare visibilità, fecero di tutto per impedire che - grazie a una donazione privata - si riqualificasse il campo da basket della Mercede a vantaggio di tutta la comunità. Oggi, dopo aver distrutto quella possibilità, neppure ci si preoccupa di realizzare un altro spazio a disposizione di tutti coloro che desiderano fare due tiri a canestro in libertà».

L’opposizione chiude l’intervento ribadendo ancora una volta che «Il pasticcio da 700mila euro del bando per il campo del Carmine, insomma, non è certo un episodio isolato, ma l’ennesimo disastro dovuto alla totale disattenzione per lo sport della maggioranza targata Conoci».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes