«Ex colonia penale, voce alle borgate»

Zidda (Comitato Sa Segada): «Il progetto di una casa di vacanze non convince»

ALGHERO. Il presidente del comitato di Sa Segada, Antonio Zidda, annuncia un incontro con gli altri comitati delle borgate algheresi per discutere del futuro e di progetti per il territorio .

Nello specifico il presidente di Sa Segada fa riferimento alle notizie «apparse recentemente riguardo la ristrutturazione, con cambio di destinazione d’uso, di un fabbricato che nei primi del Novecento ha ospitato l’ex colonia penale vicino a Porticciolo, ricadente nell'area di bonifica e ai margini del Parco di Porto Conte, un bene nella disponibilità dell'Ente Parco».

Secondo il progetto, al posto dell'ex colonia penale, sorgerà una Casa per Ferie, per la quale esiste già un finanziamento regionale da un milione di euro, data in comodato d'uso dalla Regione all'Ente Parco di Porto Conte. Nell’ambito della nuova destinazione di utilizzo sono previsti diciassette posti letto, sei camere e un bilocale, più l’emporio del Parco. La giunta di Mario Conoci ha chiesto al consiglio comunale di autorizzare una modifica alla destinazione d’uso, senza alcun aumento di volumetria.

«Premesso – ha evidenziato Zidda – che siamo favorevoli alla ristrutturazione, specialmente quando questa avviene con finanziamenti che non gravano sulla comunità locale, quella che non ci convince è l'utilizzo che se ne vuole fare e le finalità in tal senso. Crediamo con ferma convinzione che tali decisioni debbano passare da un ragionamento che coinvolga l'intero territorio e i suoi abitanti. Per tali ragioni – conclude Zidda – concorderemo un incontro per formulare una proposta operativa da presentare agli amministratori cittadini sull’utilizzo di tale struttura».

Insomma, come era prevedibile, il dibattito in città sul futuro dell'ex colonia penale agricola di Porticciolo è appena cominciato e gli abitanti dell'agro vorrebbero partecipare con delle proposte loro. (n.n.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes