Aiuti alle famiglie indigenti il Comune stanzia i fondi

Aggiunti 310mila euro per l’acquisto di beni di prima necessità e per le bollette Nel 2020 sono state oltre 600 le domande presentate dai cittadini in difficoltà  

ALGHERO. Circa 310mila euro in più, rispetto a quelli già previsti dal bilancio comunale a sostegno delle famiglie algheresi, sono stati destinati dalla Giunta Conoci, con approvazione all’unanimità per l’acquisto di beni di prima necessità, per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze (acqua, gas e luce). I fondi provengono dal cosiddetto decreto “Sostegni bis” – legge 23 luglio 2021 n. 106 – con il quale vengono riconosciute ulteriori risorse ai comuni nell’ambito dell'emergenza sanitaria. Il programma di interventi “Assistenza Economica - Linee Guida Gestione Sostegni Bis”, predisposto dai Servizi sociali comunali, prevede una forte iniezione di risorse sul capitolo degli aiuti ai canoni di locazione, utenze domestiche e tutti i bisogni primari.

La delibera, approvata ieri dall’esecutivo su proposta dell’assessora ai Servizi sociali Maria Grazia Salaris tiene conto di diversi criteri di accesso al programma di intervento e della platea di beneficiari. «La scelta effettuata – spiega l'assessora – è determinata dal fatto che le esigenze principali rappresentate dall’utenza, oltre a quelle alle quali si è risposto con la forte azione dei buoni spesa effettuata nei mesi più impegnativi dell'emergenza, sono dirette verso l'esigenza oltre a quella abitativa, anche alle altre come le utenze domestiche. I nostri assistenti sociali, ai quali si rivolge l'utenza dei servizi, riportano questo dato tra i più evidenti».

La giunta, nel dare mandato al dirigente del settore per il perfezionamento degli atti necessari per la gestione funzionale all'attivazione del percorso di solidarietà e di sostegno alle famiglie, ritiene di dover intervenire verso i soggetti più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica e tra quelli in stato di bisogno per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali. Anche ad Alghero, dunque, a contingente e prolungata emergenza sanitaria, correlata alla diffusione del contagio da Covid-19, ha determinato gravi situazioni di disagio socio-economico tra la popolazione più fragile o comunque colpita dalle misure di contenimento, con na crescente richiesta di sostegno da parte di nuclei familiari per soddisfare i bisogni fondamentali di vita quotidiana.

I dati degli ultimi due anni mettono in evidenza il grido di aiuto delle famiglie algheresi. Ad esempio, nel bando per l'attribuzione dei canoni di locazione, ai sensi dell'art. 11 della legge 431/98, dell'annualità 2020, sono state presentate 636 domande, delle quali sono risultate ammissibili 617 con un contributo medio di 770 euro. La somma erogata nel 2020 è stata di circa 800 mila euro da fondi regionali, a cui si è aggiunta quella del cofinanziamento comunale di 60 mila euro. Nel 2019, invece, erano state finanziate 400 domande con un contributo medio di 1200 euro per ciascuna delle domande ammesse.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes