cagliari
cronaca

La Regione dichiara chiuso lo spoglio: Pigliaru vince con oltre 20mila voti di scarto su Cappellacci

All'appello mancano 8 sezioni (ininfluenti) su cui deciderà il tribunale


18 febbraio 2014


CAGLIARI. Le operazioni di spoglio per l'elezione del presidente e del nuovo Consiglio regionale della Sardegna si sono concluse dopo la mezzanotte con Francesco Pigliaru in testa col 42,4% davanti allo sfidante del centrodestra Ugo Cappellacci fermo al 39,6%. Il dato finale è stato comunicato dall'Ufficio elettorale anche se mancano ancora 8 sezioni su 1.828.

In queste otto sezioni (ritenute comunque ininfluenti per il risultato) si è preso atto che non era possibile per problemi e contrasti sull'assegnazione dei voti chiudere le operazioni e i presidenti hanno quindi deciso di inviare tutta la documentazione ai tribunali delle circoscrizioni. Spetterà quindi al magistrato proclamare ufficialmente il governatore eletto una volta completate le verifiche, stante che non cambierà il risultato politico con la vittoria al centrosinistra di Pigliaru. Non si segnalano variazioni di rilievo per il risultato degli altri candidati alla presidenza, con Michela Murgia al terzo posto con il 10,3%, Mauro Pili al quarto con 5,3%, Pier Franco Devias quinto con 1% e ultimo Gigi Sanna con lo 0,8%. In termini di voti, Francesco Pigliaru ha chiuso con 312.982 preferenze, con uno scarto di poco più di 20 mila voti (rpt 20 mila) rispetto a Ugo Cappellacci, che si è fermato a 292.395.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.