La Nuova Sardegna

Cagliari

Terreni incolti in città, il sindaco ordina: i proprietari li puliscano

Terreni incolti in città, il sindaco ordina: i proprietari li puliscano

Cagliari, per prevenire gli incendi obbligo di sfalcio dell’erba e delle sterpaglie

31 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. I proprietari, conduttori e detentori di terreni incolti di Cagliari dovranno provvedere entro il 15 giugno prossimo agli obblighi di manutenzione e pulizia imposti dalle prescrizioni antincendio. Lo prevede un’ordinanza firmata ieri dal sindaco Massimo Zedda.

Gli interventi, come lo sfalcio dell’erba e della vegetazione secca, la potatura delle siepi e il taglio delle sterpaglie, dovranno essere eseguiti ogni qualvolta necessario anche successivamente, fino al 15 ottobre, data di scadenza della stagione antincendi.

Sono previste sanzioni fra i 25 e i 500 euro e in caso di inadempienza il Comune procederà d’ufficio alla manutenzione e pulizia addebitando le spese ai responsabili.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative