cagliari
cronaca

Caccia di frodo al cinghiale nel parco dei Sette Fratelli, 59enne denunciato

Gli agenti del Corpo forestale lo hanno sorpreso con un fucile e la torcia per abbagliare la preda


25 giugno 2018 Gian Carlo Bulla


MARACALAGONIS. Un cinquantanovenne di Maracalagonis del quale non sono state fornite le generalità è stato denunciato a piede libero dagli agenti del corpo forestale e di vigilanza ambientale della stazione di Sinnai per esercizio di caccia in periodo non consentito e porto illegale di arma.

L’uomo, munito di un fucile calibro 12 caricato a pallettoni e dotato di una potente torcia utilizzata per abbagliare la preda, è stato sorpreso dai ranger nei pressi di una “pappadroxia”, l’esca di mandorle utilizzata per attirare i cinghiali, nelle campagne di Sinnai, in località “Sa Grutta”, all’interno del parco dei Sette Fratelli,durante un servizio coordinato disposto dall’ ispettorato di Cagliari per prevenire e contrastare il bracconaggio.

Il bracconiere rischia sino ad un anno di carcere e dovrà pagare un’ammenda salata. Gli sarà inoltre confiscato il fucile e revocati sia il porto d’armi che l’autorizzazione regionale alla caccia.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.