Muravera, una lite familiare fa scoprire il bracconiere

I carabinieri in casa di un 72enne hanno trovato numerosi tordi già spennati e attrezzi vari per la loro cattura

MURAVERA. Un settantaduenne di Muravera è stato denunciato a piede libero dagli agenti del corpo forestale e di vigilanza ambientale della stazione di Muravera per esercizio dell’uccellagione e detenzione di esemplari di volatili catturati con mezzi non consentiti dalla legge. Ad allertare i forestali sono stati i carabinieri della stazione di Muravera intervenuti in una abitazione del centro abitato del paese del Sarrabus per disinnescare una lite familiare scaturita per futili motivi.

I militari dopo aver tranquillizzato gli animi hanno effettuato la perquisizione domiciliare nel corso della quale hanno rinvenuto 60 tordi già spennati, 1 pettirosso e vario materiale per la cattura di volatili costituito da 14 reti da uccellagione di varie misure e 26 tagliole metalliche. I forestali hanno provveduto a repertare i volatili e gli strumenti di cattura che sono stati sequestrati.

I carabinieri precedentemente hanno trovato nella stessa abitazione piccole quantità di marijuana hashish, ritenute per uso personale, e hanno segnalato alla prefettura il possessore, un quarantenne del posto.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes