Coronavirus, altri 17 nuovi casi in Sardegna: i contagi salgono a 134

Mentre oggi 18 marzo un paziente di Oristano ricoverato a Sassari è stato dimesso: è ancora positivo ma non ha sintomi e può stare a casa in isolamento

CAGLIARI. Sono 134 i casi di positività al virus Covid-19 accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Diciassette in più rispetto a ieri, 17 marzo. È quanto rilevato dall'Unità di crisi regionale nell'ultimo aggiornamento. In totale nell’Isola sono stati eseguiti 1135 test, 987 dei quali negativi e 14 ancora in corso d'accertamento.

I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 49, di cui 7 in terapia intensiva, mentre 83 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato dei casi positivi rilevati comprende i due decessi finora registrati in Sardegna. Il dato territoriale rileva 32 casi accertati Covid+ nella Città Metropolitana di Cagliari (+5 rispetto all'ultimo aggiornamento), 5 nel Sud Sardegna, 3 (+1) a Oristano, 20 a Nuoro e 74 (+11) a Sassari.

Intanto, è stato dimesso oggi 18 marzo dal reparto di Malattie infettive, dopo undici giorni di isolamento in ospedale, il primo paziente positivo al coronavirus ricoverato a Sassari. L'uomo è ancora positivo, ma poiché non ha mai manifestato i sintomi della malattia i medici e l'Unità di crisi hanno valutato che possa continuare la convalescenza a casa sua, a Oristano, in isolamento domiciliare. Si libera così un posto nella struttura di Malattie infettive, dove restano 21 degenti in cura per il Covid-19. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes