Traffico di droga dal Campidano alla Gallura, un arresto e sette indagati

L'operazione è dei carabinieri di Sanluri

SERRAMANNA. La droga scorreva a fiumi da Serramanna ad Olbia, un giro che questa mattina 28 aprile i carabinieri della compagnia di Sanluri hanno disarticolato, arrestando quello che è considerato il capo dell’organizzazione e indagato in stato di libertà altri 4 componenti la banda. Quello di oggi è l’epilogo di un’indagine portata avanti dal marzo 2019 e che ha portato nel tempo a numerosi precedenti arrestI e al recupero di oltre 6 chili di cocaina e di 600 grammi di ecstasy e marijuana. In carcere è finito Andrea Porcedda, 27enne di Serramanna, gestore di una bar pizzeria nel comune campidanese, mentre gli indagati sono S.S. e F.D., anche loro di 30 anni, entrambi di Olbia, e F.L. e P.S., 21 e 38 anni, di Serramanna.

Da un anno circa i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sanluri, diretti dal capitano Aldo Meluccio, battevano la pista di una complessa attività investigativa antidroga, nata dalla scoperta di movimenti sospetti a Serramanna su quella che ritenevano la principale piazza di spaccio di cocaina nel Medio Campidano, mercato anche nel nord Sardegna e principalmente a Olbia e la Costa Smeralda.

Tra i comuni interessati toccati dalle indagini c’erano, oltre Serramanna e Olbia, anche Nuraminis nella zona accesso alla statale 131, Ussana, Villasor in zona stazione, Villacidro in via Iglesias e Samassi nell’area industriale, con flussi accertati di cocaina verso il nord dell’Isola. A insospettire inizialmente gli investigatori un 30enne di Serramanna che a nel marzo era stato trovato in possesso di 40 grammi di marijuana. Era solo la prima casella di uno scacchiere ben definito nei ruoli, con personaggi che procuravano lo stupefacente ed altri che effettuavano le consegne, con base a nel Medio Campidano.

Con l’indagine svolta i carabinieri hanno colpito il gruppo criminale più volte: il 5 marzo 2019 l’arresto di C.G.D., 21enne di Serramanna che aveva con sé cocaina ed ecstasy per circa 20 grammi; 29 marzo manette per un volto noto alle forze di polizia, il 56enne G.O. di Villacidro, sorpreso un etto di cocaina e quasi mezzo chilogrammo di marijuana; il 25 luglio 2019, l’arresto di un giovane di Serramanna, M.M., 22enne, che nascondeva un etto di cocaina; il 10 settembre era finito in manette un 38enne di Serramanna, F.P., pizzaiolo, fermato sulla sua auto lungo la statale 131 in direzione Olbia con nascosto in un pannello del portellone posteriore un pacco con 5 chili e mezzo di cocaina.

Dopo gli arresti fatti e con gli elementi acquisti grazie a complessi sviluppi investigativi svolti dai militari della compagnia di Sanluri con analisi tecniche, esame di materiale fotografico, analisi tabulati telefonici e con esami scientifici sulle sostanze da parte del Ris di Cagliari, sono state acquisite le prove che hanno permesso alla Procura di richiedere al Gip i provvedimenti cautelari a carico del gruppo criminale. Il giudice per le indagini preliminari, dati i gravi indizi emersi a carico di colui che è apparso come il capo della banda, Andrea Porcedda, ha emesso nei suoi confronti una ordinanza di custodia cautelare in carcere e contestualmente per gli altri indagati ha delegato le perquisizioni nelle loro abitazioni.

Questa mattina gli uomini del nucleo operativo e radiomobile di Sanluri e delle stazioni di Serramanna, Serrenti, Villasor, allo Squadrone elitrasportato Cacciatori di Abbasanta, con l’apporto del Nucleo operativo del reparto territoriale di Olbia, han-no svolto l’operazione che ha portato alla cattura a Serramanna di Andrea Porcedda, verrà ristretto nel carcere di Uta. Nel corso delle perquisizioni di oggi a carico degli altri indagati sono stati rinvenuti (ad Olbia) 50 grammi circa di marijuana, e (a Serramanna) 1 pianta di 1 metro della stessa sostanza coltivata in casa, tutto sottoposto a sequestro. Presumibilmente la cocaina, l’ecstasy e la marijuana che i carabinieri cercavano è stata nascosta in posto sicuri. (luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes