Fase 2 a Cagliari, al Poetto occupate anche le zone della spiaggia lontane dall'acqua

Per rispettare regole molti bagnanti in retrovie ignorate finora

CAGLIARI. Prove di spiaggia e di mare al Poetto nel primo giorno di weekend post lockdown. Non c’è stato il pienone estivo, ma comunque un test da valutare, da Marina Piccola fino al tratto di Quartu-Margine Rosso, per capire sei i frequentatori del litorale cagliaritano hanno recepito o meno le indicazioni anti diffusione del Covid 19. Occhio e croce la risposta è stata positiva, anche perché favorita da un tutto esaurito ben lontano. Spazi rispettati, nessun assembramento e mascherina a portata di mano.

Tantissimi hanno puntato particolarmente sul bagno di sole, ma non sono stati certamente pochi quelli che hanno anche azzardato il tufo e la breve nuotata, favoriti da una giornata bellissima e temperature prossime ai 28 gradi. I tratti di spiaggia più affollati sono stati quelli della prima e quarta fermata, ma anche quelle intermedie hanno avuto una discreta affluenza, sia al mattino che al pomeriggio. Tutti, però, nella spiaggia libera, mentre gli stabilimenti sono apparsi deserti o con pochissime presenze, anche perché ancora in fase di adeguamento alle nuove prescrizioni di carattere sanitario. Il pienone invece nei numerosi chioschi, con prescrizioni generalmente rispettate, ma anche qualche trasgressore che arrogantemente ha sfidato gli sguardi severi dei più responsabili. Tutto sommato un buon test e un risultato positivo, anche se si attende un maggiore afflusso per valutare bene quale è la tendenza dei frequentatori del Poetto. Forse una maggiore presenza di forze dell’ordine non guasterebbe per riportare alla realtà qualche immancabile trasgressore.(luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes