Tartaruga in difficoltà recuperata da un pescatore a Muravera

Forestali e tecnici dell'Area marina protetta hanno inviato la Caretta caretta al Centro di recupero del Sinis

MURAVERA. Una tartaruga caretta caretta e' stata recuperata ieri mattina 30 luglio da un pescatore professionista al largo di Capo Ferrato, nel litorale di Muravera, nella costa sud orientale. Il rettile e' stato consegnato a Gianni Seu, il gestore dello “scivolo a mare” di Porto Pirastu che ha allertato gli agenti del corpo forestale e di vigilanza ambientale della stazione di Muravera e i biologi dell'area marina protetta di Capo Carbonara. La caretta caretta e' stata portata nel centro di recupero delle tartarughe e dei mammiferi marini (C.Re.S.) del Sinis.

"Tra 15-20 giorni potra' tornare nel suo ambiente naturale- afferma il direttore dell' Amp Fabrizio Atzori- La libereremo non appena si sara assorbita la bolla d' aria che si era formata tra il carapace e i polmoni che gli impediva di andare a fondo".

Un altro esemplare di caretta caretta e' stato recuperato lunedi' scorso al largo dell' isola di Quirra, nel litorale di Villaputzu, da un pescatore professionista. Il rettile galleggiava avvolto da un groviglio di reti e naylon che gli hanno provocato la lacerazione della pinna anteriore destra che e' rimasta fratturata come diagnosticato dagli operatori della " Clinica veterinaria Duemari" di Oristano. Il suo recupero sara' lungo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes