Migranti, sbarco insolito a Villasimius sulla rotta Tunisia-Sardegna

I nordafricani sono arrivati giovedì in tarda serata a Cala Giunco. Ora sono ospitati nel Cpa di Monastir

VILLASIMIUS.  Stanno bene e si trovano nel centro di prima accoglienza (cpa) di Monastir, dove sono stati identificati e sottoposti a visita medica, i dieci nord africani di nazionalità tunisina che nella tarda serata di giovedi sono sbarcati a Cala Giunco nel litorale di Villasimius, nella costa sud orientale. I “migranti”, arrivati a bordo di un barchino in vetroresina, per raggiungere la Sardegna hanno seguito una rotta insolita.

Non è tuttavia la prima volta che extra comunitari “sbarcano” nel litorale di Villasimius. Una quindicina di anni fa, infatti, una decina di tunisini, a bordo di un peschereccio, approdarono a Cala Caterina dopo che l’imbarcazione urtò lo scoglio di Santo Stefano .Non si esclude che, approfittando delle condizioni meteo marine favorevoli, altri “migranti” compiano la “traversata” a bordo di natanti di fortuna. I carabinieri della compagnia di San Vito e il personale del distaccamento di Villasimius della guardia costiera stanno monitorando il litorale di Villasimius che in linea d’aria è quello più vicino alla costa nord africana. (Gian Carlo Bulla)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes