Pasto sospeso per i nuovi poveri: anche a Cagliari la due giorni della comunità di don Benzi

La tovaglietta della solidarietà

In numerose città italiane l'iniziativa dell'Associazione Papa Giovanni XXIII per arginare gli effetti delle nuove povertà provocate dalla pandemia

CAGLIARI. Un pasto sospeso al giorno: la comunità Papa Giovanni XXIII di don Oreste Benzi promuove l'iniziativa del 26 e 27 settembre, che si terrà a Cagliari e contestualmente nelle città di tutta Italia (tutte le info su www.unpastoalgiorno.org). Si compra una tovaglietta realizzata dagli artisti dell’Associazione Autori di Immagini e si contribuisce così alla campagna per garantire un pasto al giorno a chi è stato messo in ginocchio dalla crisi economica provocata dalla pandemia Covid. "Portarsi a casa le tovagliette di 'Un Pasto al Giorno' - è scritto nella nota - significa “prenotare” un posto alla tavola della associazione di don Benzi (Apg23) per chi oggi non riesce a provvedere da solo al cibo; sarà come “invitare” alla propria tavola una persona in difficoltà, apparecchiando un posto in più, nel segno di una solidarietà concreta che può fare la differenza proprio ora che ce n’è più bisogno".

Ssecondo una rilevazione della Caritas, sono stati il 34 per cento del totale i nuovi poveri che si sono rivolti alle strutture di sostegno.

Il dramma delle persone rimaste senza lavoro

WsStaticBoxes WsStaticBoxes