Sanluri, ubriaco con il monopattino: denunciato dalla Stradale

L'episodio nella centrale via Carlo Felice. Alcuni giorni fa il ritiro della patente a un ciclista

SANLURI. Ubriaco alla guida di un monopattino, normale che sia finito a gambe all’aria dopo essere andato a sbattere sul cordolo di un marciapiede. La polizia stradale, intervenuta perché era stato segnalato un incidente con un ferito, ha fatto intervenire il 118 e, dopo gli accertamenti con l'etilometro, denunciato un 54enne di Sanluri per guida in stato di ebbrezza alcolica.

E’ il primo caso in Sardegna di intervento della Polstrada per guida di monopattino in stato di ebbrezza alcolica. Intorno alle 21 di ieri 15 ottobre al Centro operativo compartimentale della polizia stradale per la Sardegna, un cittadino ha segnalato un incidente stradale con un ferito, avvenuto nel centro abitato di Sanluri, in via Carlo Felice, Intervenuti immediatamente, gli agenti della Stradale della sezione di di Cagliari hanno accertato che il conducente di un monopattino elettrico, un 54enne di Sanluri, mentre percorreva quella via aveva perso il controllo del veicolo, andando ad urtare contro il cordolo del marciapiede.

A seguito dell’impatto, l’uomo era caduto rovinosamente per terra, procurandosi delle lesioni che hanno reso poi necessario il suo accompagnamento al pronto soccorso. I poliziotti si sono accorti subito che il conducente era in evidente stato di alterazione da uso di sostanza alcolica e per questo è stato sottoposto ad accertamenti mediante prelievo di liquido biologico.

L’esito delle analisi condotte dal laboratorio di tossicologia della Assl ha certificato la presenza nell’organismo del soggetto di un tasso alcolemico pari a 2.04 g/l. Il conducente resosi responsabile del reato di guida in stato di ebbrezza alcolica, punito con l’arresto fino a un anno e l’ammenda fino a 6.000 euro, è stato denunciato all’autorità giudiziaria e il monopattino sottoposto a sequestro per la successiva confisca.

Per il Codice della strada, infatti, il monopattino elettrico è veicolo equiparato alla bicicletta e pur non essendo richiesto il conseguimento della patente per guidarlo, al conducente viene comunque imposto il rispetto di tutte le norme di comportamento durante la circolazione su strada, quindi anche il divieto di porsi alla guida in stato di alterazione per l’assunzione di sostanze alcoliche.

Un caso analogo era avvenuto una decina di giornmi fa a Villacidro. Allora, era stato un ciclista a essere beccato dai carabinieri mentre pedalava ubriaco. Per lui era scattato il ritiro della patente.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes