La salvezza del pianeta al Festival della Scienza di Isili, tutto on line

Tre giorni di conferenze, laboratori e spettacoli, in diretta streaming o registrati

ISILI. Il 23-24-25 novembre si svolge a Isili la terza edizione del “Festival Scienza”, organizzata dall’Associazione scienza società scienza” presieduta da Maria Becchere la collaborazione della F.i.c.l.u. (Dederazione Italiana dei club e centri per l'Unesco) di Isili, Cagliari e Baunei, il contributo della comunità montana e del sistema bibliotecario del Sarcidano Barbagia di Seulo, e del comune di Isili. La manifestazione, interamente dedicata ai grandi temi che riguardano la salvezza del pianeta terra, sarà completamente online a cause delle norme di sicurezza anti Covid. Le tre giornate saranno animate da conferenze, laboratori e spettacoli, in diretta streaming o registrati, che potranno essere fruite collegandosi attraverso i link indicati sul sito del “FestivalScienza” o nei canali social dell’associazione “scienzasocietàscienza”.

“A seguito della pandemia, che da marzo ha condizionato qualsiasi attività, abbiamo dovuto rivedere il nostro programma – sottolinea Maria Becchere, neo presidente della associazione organizzatrice – inoltre siamo stati richiamati a riflettere sulla responsabilità del nostro stare sul pianeta e sulla consapevolezza che la terra ci accoglie non come padroni ma come fruitori dei suoi beni. Quella che stiamo vivendo è una crisi ambientale che va affrontata con coraggio e tempestività, una sfida scientifica, politica, culturale, sociale e tecnologica che deve vedere tutti coinvolti. È una sfida che coniuga la salvaguardia dell’ambiente con la giustizia sociale, in quanto strumento insostituibile per migliorare la condizione di vita dei poveri, degli ultimi”.

Durante le tre giornate, nella sede “Club per l'Unesco” del paese del Sarcidano si terrà il laboratorio “donna + arte” a cura di Maria Cristina Foronda, esperta in pubblicità istituzionale, comunicazione multimediale e creazione di eventi che fa parte del direttivo club per l’Unesco, nel corso del quale i ragazzi delle scuole sono chiamati a realizzare un progetto artistico, con lo scopo di migliorare gli spazi urbani. L’intervento rientra tra quelli della “settimana di educazione allo sviluppo sostenibile”, come indicato dalle linee guida della Cniu per l'Agenda 2030 goal 11: “Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili”.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes