Munizioni nascoste nei pressi del suo ovile, nei guai un cuoco di Siurgus Donigala

Le pallottole trovate dai carabinieri anche grazie all'impiego delle unità cinofile

SIURGUS DONIGALA. Un cinquantasettenne di Siurgus Donigala, cuoco, già gravato da precedenti denunce, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri della compagnia di Dolianova per detenzione abusiva di munizionamento. Nel corso di un servizio coordinato ad ampio raggio disposto dal capitano Pasquale Pinnelli, comandante della compagnia di Dolianova, al quale hanno partecipato oltre ai carabinieri della stazione di Siurgus Donigala anche i colleghi delle stazioni di Senorbì, Suelli, Gesico e Mandas, coadiuvati dagli artificieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Cagliari e dallo squadrone eliportato “Cacciatori di Sardegna” e da due unità cinofile per la ricerca di armi ed esplosivi inquadrate nel medesimo reparto, i militari hanno rinvenuto in un terreno di pertinenza di un ovile, in uso alla persona denunciata, nelle campagne di Siurgus Donigala, in località “Tanu Mulliri” 25 cartucce uso caccia tutte calibro 16, cinque delle quali erano caricate a “palla” e venti a “pallettoni”.

Le munizioni erano contenute in una busta di plastica occultata nella fitta vegetazione. Determinanti ai fini del rinvenimento sono state le due unità cinofile impiegate. Ulteriori perquisizioni non hanno prodotto risultati.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes