Quindici ovuli contenenti eroina in pancia: arrestato un nigeriano a Cagliari

I controlli della polizia all'aeroporto di Elmas (foto Rosas)

L'uomo è stato bloccato all'aeroporto di Elmas e quindi condotto in ospedale e sottoposto a un esame radiologico

CAGLIARI. Viaggiava con 15 ovuli di eroina nell’intestino, fermato all’aeroporto di Cagliari-Elmas un nigeriano 27enne. Ieri mattina, durante mirati controlli nello scalo aereo “Mario Mameli” i poliziotti della V Sezione antidroga della questura hanno fermato un giovane di nazionalità nigeriana appena sbarcato dal volo proveniente da Milano Linate. Insospettiti dal fatto che non fornisse e non avesse, di fatto, nessuna valida motivazione che giustificasse il viaggio nel capoluogo lombardo e risultando, peraltro, residente nel sassarese, i poliziotti hanno approfondito il controllo.

L’uomo ha da subito mostrato un atteggiamento nervoso e di forte agitazione durante tutte le fasi del controllo, comportamento che ha fatto insorgere agli investigatori il forte dubbio che trasportasse droga con sé. Non trovando niente all’interno dei suoi bagagli, il 27enne è stato accompagnato al Policlinico di Monserrato per effettuare un esame radiologico che potesse appurare la presenza di corpi estranei fra stomaco e intestino. A seguito di una Tac, è stata rilevata la presenza di 15 ovuli.

Pertanto, una volta ricoverato, è stato fatto in modo che il soggetto evacuasse tutti i piccoli contenitori di plastica sotto controllo del personale sanitario. Gli ovuli sono risultati contenere ciascuno oltre 10 grammi di eroina, per complessivi 170 grammi. Una volta dimesso dal pronto soccorso, il giovane nigeriano è stato ristretto nel carcere mandamentale di Uta.(luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes