Maltratta e picchia moglie e figlio: il giudice allontana da casa un 55enne di Elmas

Per l'uomo c'è anche il divieto di avvicinarsi ai luoghi della vita abituale dei familiari

ELMAS. Maltrattamenti e botte a moglie e figlio, il giudice caccia via di casa un 55enne di Elmas e gli ordina di non avvicinarsi né all’abitazione né ai congiunti. Stamattina i carabinieri della stazione di Cagliari-Sant’Avendrace hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Tribunale di Cagliari – Ufficio Gip, che dispone, su richiesta della locale Procura, l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle vittime nei confronti di del 55enne, disoccupato con precedenti denunce a carico. E’ stato ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti contro familiari, commesso in danno della moglie 56enne e del figlio 33enne.

Il provvedimento odierno trae origine dalla circostanziata querela presentata dalla donna pochi giorni fa, il cui contenuto ha trovato puntuale riscontro negli accertamenti compiuti dai carabinieri e riferiti all’autorità giudiziaria. In particolare, è stato appurato che l’uomo, con abitualità, aveva posto in essere atti di maltrattamento consistiti in ingiurie continue, minacce e aggressioni fisiche, commesse a Elmas sino a pochi giorni fa. Ora l’uomo dovrà trovarsi un’altra sistemazione ed evitare di incontrare in qualunque modo le proprie vittime, a scanso di provvedimenti più gravi sino alla carcerazione preventiva.(l.on)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes